Educare i figli: il valore della amicizia

Educare i figli: il valore della amicizia

Educare i figli: il valore della amicizia . I ragazzi non devono essere soli, ma devono vivere con i coetanei, suscitare negli stessi confidenza, simpatia, amicizia. L’amicizia è un grande sollievo per l’anima e lo è maggiormente nell’età giovanile.

 

Ma le amicizie, in contrapposto al lato favorevole, possono pure rappresentare un pericolo.

“Un amico non ti regala rose ma ti toglie le spine”

Noi genitori dobbiamo tenere gli occhi bene aperti e, senza esercitare un palese controllo, non dobbiamo mancare di informarci sul comportamento dei ragazzi che frequentano i nostri figli.

 

Studiarli senza averne l’aria.

 

Il proposito è di consentire ai giovani di frequentare solo elementi seri, sani fisicamente e moralmente, di sentimenti buoni e caritatevoli, con buona volontà di studiare. Cerchiamo, per contro, di ostacolare l’amicizia con tipi vanagloriosi, superficiali , oziosi, spendaccioni.

Educare i figli: il valore della amicizia

 

Educare i figli: il valore della amicizia
Educare i figli: il valore della amicizia

Ma se è facile dire tutto questo , più difficile è raggiungere lo scopo.

I ragazzi, infatti, scelgono da soli i loro amici e, credendo di conoscerli bene, si rifiutano di trovare in questi ultimi dei difetti.

Il giovanotto elegante, con la macchina a disposizione , con il papà che manda l’autista a scuola, è attraente come amico per nostro figlio , che è in ben altre e più modeste condizioni. Ma il confronto con esso creerà nel ragazzo un complesso di inferiorità pericoloso.

Come si deve fare?

 

Ecco: si deve creare sin dal principio una cerchia di amicizie scelte tra i figli dei nostri amici e parenti, in un ambiente insomma la cui conoscenza da parte nostra è profonda. Può darsi che il ragazzo o la ragazza non trovino ” i tipi” adatti a loro in questa cerchia; scelgano pure tra gli amici di scuola, ma poi meglio essere più attenti e di conseguenza più esigenti nel giudicare queste amicizie.

Oggi i nostri figli non frequentano molto i loro coetanei come avveniva per noi in passato, coltivare un’ amicizia, oggi, è molto diverso. Smartphone ed internet sono subentrati a forme più “genuine” di contatto.

L’ amicizia non nasce stando a casa davanti la tv o videogiochi, bisogna muoversi e coltivarla nel tempo e da cosa nasce cosa.

 

Educare i figli: il valore della amicizia

“Trova il tempo di essere amico: è la strada della felicità”.
                                                                      Madre Teresa di Calcutta

Il ruolo di noi genitori non per niente facile è molto complesso, saper educare i figli al valore dell’amicizia e farli crescere con la dovuta responsabilità comporta grandi sacrifici che ognuno di noi sia esso padre o madre assieme devono saper condurre.

Educare i figli: il valore della amicizia

8 thoughts on “Educare i figli: il valore della amicizia

  1. Ciao cara, bellissimo articolo..mi rivedo molto in questo insegnamento… ottimi consigli che dovremmo applicare oltre che con i figli anche tra noi adulti <3 un abbraccio

  2. Ciao si in effetti il tema dell’educazione dei figli è molto “caldo” si stanno perdendo le vecchie abitudini di un tempo e si costruiscono rapporti più paritari ma non sempre funziona a dovere

  3. Molto bello quest’articolo sull’amicizia! Mi è piaciuto tanto e lo faro’ leggere alle mie amiche con figli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

About us

Cristina Giordano- xena58

Cristina Giordano

xena58

Categorie