Long drink, cocktail lungo ed è già estate

Long drink, cocktail lungo ed è già estate

Long drink, un cocktail lungo ed è già estate

Tranquillizzano la sete, sono poco alcolici, belli da guardare e facili da preparare anche in casa.

I cocktail sono freschi, dissetanti, e un piacere per gli occhi e per il palato, adatti ad alleviare i caldi estivi. Alcuni di essi sono entrati addirittura a far parte della storia e della letteratura: sono i long drink, un particolare tipo di cocktail cosiddetto “lungo”, che va dai 25 ai 30 cl, e che mescola armoniosamente succhi di frutta, agrumi o sciroppi, ghiaccio e parti alcoliche, dando vita una bevanda tendenzialmente leggera e rinfrescante. Si distinguono per il minore grado alcolico, danno tono senza inebriare, al contrario degli short drink che vengono serviti in bicchieri più piccoli. come pre dinner (in quanto l’alcol stimola l’appetito) e after dinner (solitamente distillati e liquori).

Long drink, cocktail serviti a ogni ora del giorno

Long drink, cocktail lungo ed è già estate
Long drink al liquore e alla frutta

I long drink sono cocktail serviti a ogni ora del giorno, anche lontano dai pasti, ed è per questo motivo che la dose di alcol e liquori in essi contenuti deve essere moderata e mantenuta fra il 12 e il 20 per cento di volume. Si presentano in bicchieri capienti, per contenere anche il ghiaccio che va usato in grande quantità, e sono quasi sempre arricchiti da cannucce, pagliuzze e guarnizioni di frutta, magari tropicale, richiamando alla memoria temperature e mari caraibici.

Ma come si prepara un perfetto long drink?

Le tecniche sono essenzialmente due: la build e la shake. La prima prevede la miscelazione di ghiaccio e ingredienti direttamente nel bicchiere, più facile da realizzare anche a casa propria, mentre nella seconda si utilizza lo shaker, e soltanto dopo che la bevanda viene miscelata per qualche secondo può essere versata nel bicchiere.

I long drink sono tantissimi e adatti alle sperimentazioni: vediamone qualcuno dei più celebri:

  • Il Cubra Libre, nato probabilmente all’Avana nel 1900, mescola una parte di rum e due parti di coca cola alle quali si aggiunge un quarto di lime spremuto, ghiaccio e una fetta di limone per guarnire.
  • Gin Fizz, noto long drink preferito dall’ammiraglio Nelson. Procuratevi del gin di ottima qualità, versatene 4,5 cl in uno shaker insieme a 3 cl di succo di limone, 1 cl di sciroppo di zucchero; miscelate e solo dopo aggiungetevi la soda. Ci sono diverse varianti: diventa Green Fizz con l’aggiunta di crema di menta, Diamond Fizz con il vino frizzante, Silver Fizz con bianco d’uovo.
  • Mojito è un long drink moto dissetante: mettete sul fondo di un grande bicchiere il lime a pezzi e lo zucchero di canna grezzo, amalgamate il tutto schiacciando con un pestello, aggiungete la menta premuta delicatamente, il ghiaccio tritato e infine il rum bianco.
  • Non dimentichiamoci del Caipirinha: quì l’alcol aumenta, perchè il cocktail è a base di cacacha o vodka: prendete tre spicchi di lime, aggiungete tre o quattro cucchiaini di zucchero di canna e due parti di alcol, mescolate pestando il lime per spremerne il succo, riempite il bicchiere con il ghiaccio e decorate con le fettine di lime rimaste.
  • Aperol Spritz, un long drink originario del Veneto, nasce durante la dominazione austriaca nel lombardo-veneto tra la fine del 1700 e l’inizio del 1800. I soldati austriaci per mitigare l’alto grado alcolico del vino, aggiunsero del seltz per diluirlo. Questo longdrink è un tipico aperitivo alcolico che si otteneva miscelando acqua e spumante. Nel tempo la ricetta è cambiata aggiungendo 1/3 di Aperol, spritz, fetta di arancia, vino bianco secco e ghiaccio.
READ  Molinari, il caffè etico alla tavola dei Savoia

Long island iced tea recipe

Long drink, cocktail lungo ed è già estate

Il Long Island Iced Tea è un cocktail a base di coca cola, vodka, gin, rum bianco e triple sec. Preparate il cocktail direttamente nel bicchiere.

  • 1,5 cl di gin
  • 1,5 cl di rum bianco
  • 1,5 cl di tequila
  • 1,5 cl di Triple sec
  • 1,5 cl di vodka
  • 2,5 cl di succo di limone
  • 3 cl di sciroppo di zucchero
  • cola per completare

Mettete del ghiaccio, poi versate tutti gli alcolici in parti uguali, il succo, lo sciroppo, completate con la cola e mescolate gentilmente. Deve il suo nome all’aspetto finale della preparazione e all’odore che assomiglia a quello del tè al limone. Fu inventato negli anni ’70 dal barman statunitense Rosebud Butts che lavorava sull’isola di Long Island nello stato di New York.

Fonti foto: Lond Island Iced Tea

5 thoughts on “Long drink, un cocktail lungo ed è già estate

Leave a Review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *