cerotti per proteggere la ferita

Un cerotto per amico nella farmacia in casa

Medicazioni e bendaggi di ogni forma e per ogni esigenza, per combattere i germi e proteggere la ferita.

Mettere un pezzo di tela adesiva su una ferita, che idea bizzarra! Eppure al signor Johnson, che ebbe il lampo di genio nel 1921 ( qualche anno prima dell’invenzione del nastro adesivo, datata 1928), è andata di lusso. Da allora in tutto il mondo sono stati venduti miliardi di bendaggi. Fin dall’inizio i cerotti indicava delle medicazioni preconfezionate, asciutte e antisettiche, sigillate una ad una in pacchetti resistenti ai germi.

Come sono fatti i cerotti medicati

Utilizzati in un primo tempo per le ferite chirurgiche, i cerotti medicati si sono trasformati ben presto in una specie di gadget familiare. 

cerotti infografica

Ce n’è per tutti i gusti: trasparenti, bianchi o colorati per bambini ( con gli eroi dei cartoni animati), sagomati per le ferite alla punta delle dita e alle nocche, imbottiti o elastici per le sbucciature al ginocchio e ai gomiti, totalmente isolanti come una seconda pelle per fare il bagno. Una curiosità: negli USA vengono venduti cerotti colorati che si adattano al colore della pelle delle varie etnie.

A cosa serve il cerotto medicato

Un cerotto per amico nella farmacia in casa
Un cerotto per amico nella farmacia in casa

Compito principale del cerotto è proteggere la ferita dalle infezioni. Ogni centimetro quadrato di pelle, infatti, ospita centinaia di milioni di germi, pronti a invadere i tessuti e i capillari lasciati scoperti dalla sbucciatura. Nella farmacia di casa non dovrebbe mai mancare un disinfettante ( es. acqua ossigenata) e una confezione di cerotti: sono le armi base per tenere a bada l’aggressione dei microbi e di altri agenti esterni. 

Come sono realizzati

I cerotti sono costituiti da un supporto di varia natura ( sintetico, naturale o misto), sul quale viene stesa una miscela di materiale adesivo ed elastico, e un tampone di garza assorbente, i cerotti vanno impiegati solo quando la ferita non è profonda ed è poca estesa. Se avete la tendenza a grattare foruncoli, vesciche e punture di insetti, potete utilizzare il cerotto per proteggere la pozione di pelle dalle vostre piccole aggressioni. Nel posizionarlo, è importante che la parte adesiva non entri in contatto con il taglio.

Come utilizzare i cerotti in modo corretto

applicazione cerotto

La medicazione va sostituita quando il tampone di garza si impregna di sangue e di siero e non appena il cerotto si sporca o si rovina: in questi casi, infatti,è chiaro che si riduce l’effetto protettivo contro le infezioni. Sostituirlo troppo spesso, non garantisce la completa igiene e può interrompere il processo di cicatrizzazione. Nella scelta dei tipi di cerotti vanno considerati le dimensioni e i materiali. La soluzione più pratica è avere una confezione con diversi formati e un cerotto a nastro per le medicazioni più complesse. I cerotti più usati sono quelli in plastica, perché resistono all’acqua e allo sporco, mentre quelli in cotone o in tessuto-non-tessuto consentono una migliore traspirazione.

Attenzione alle eventuali allergie

i cerotti disinfettanti, trattati con clorexilina, garantiscono un’ulteriore protezione ma possono dare qualche problema. Gli adesivi normali, costituiti da caucciù naturale e altre sostanze emollienti e assorbenti, possono provocare infiammazioni nelle persone predisposte. In questi casi sono indicati i cerotti ipoallergenici composti da materiale elastico sintetico e adesivi meno irritanti. Ne è passato di tempo da quando Johnson ebbe l’idea di coprire la ferita con una pezza. Ora tra mille formati e proprietà terapeutiche, orientarsi è impresa ardua. Efficaci i medicamenti che alleviano il dolore alla schiena come Flector e l’agopressione

E tu quali conservi nella tua farmacia in casa

7 Commenti su “Un cerotto per amico nella farmacia in casa

  1. Ma sai che non avevo mai letto le specifiche di un cerotto? In genere compro, applico e poi butto senza chiedermi troppe cose! Ottimo articolo!

Leave a Review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *