Crowdfunding per realizzare i tuoi progetti 1 Crowdfunding

Crowdfunding per realizzare i tuoi progetti

BCC Credito Cooperativo – Federcasse , aiuta chi ha un’idea imprenditoriale a realizzarla con il Crowdfunding atto a realizzare i tuoi progetti.

Dal 16 marzo scorso ha preso il via la Campagna di Comunicazione 2015 del Credito Cooperativo “Non inventiamo storie.

Crowdfunding per realizzare i tuoi progetti 2 Crowdfunding

Ne abbiamo tante vere da raccontare”. L’input è partito dalla storia di Gianni Maddaloni, socio della banca BBC di Napoli, che ha aperto la strada per crowdfunding, chi ha storie vere da raccontare e sviluppare.  

Alla filiale della Banca di Credito Cooperativo di Napoli si è rivolto Gianni Maddaloni, socio e titolare di una scuola di judo (e di vita per tanti ragazzi del quartiere napoletano di Scampia) che ha dato il via, il 16 marzo scorso, alla nuova campagna di comunicazione delle BCC.

La campagna è basata sullo storytelling, dove si raccolgono storie vere raccontate in prima persona dai soci e clienti delle BBC.

Racconti focalizzati sull’impegno di emergere, una soluzione innovativa, una risposta non convenzionale alle esigenze della comunità.

Come si sviluppa la campagna di comunicazione 2015

Venti settimane on line sulle più importanti testate nazionali e una presenza costante e innovativa sui social network.

Un percorso identitario e di valore da offrire a tutti, specialmente a coloro che non conoscono ancora il Credito Cooperativo.

Con tanti racconti inediti – postati sul sito cisiamobcc.it – le BCC intendono comunicare e trasmettere una sostanza di diversità rispetto al mondo del credito percepito.

READ  #promoPAYBACK e la 3, telefonate convenienti per tutta la famiglia

Ribadire insomma di essere “banche differenti”, dando questa volta la parola a testimonial che solo una banca cooperativa può vantare di avere: i propri soci.

Sono infatti i soci i veri protagonisti di questi racconti, soci che si limitano a raccontare le loro storie familiari, aziendali, sociali, culturali.

Semplicemente storie di vita.

Con un filo conduttore: l’accompagnamento della BCC, banca di comunità.

Perché se è vero che lo storytelling è ormai entrato diffusamente nella comunicazione bancaria, solo il Credito Cooperativo può vantare due caratteristiche che rendono le BCC uniche e differenti rispetto ai propri competitor:

  • la biodiversità di un sistema di banche locali diffuse su tutto il territorio nazionale che genera un elevato numero di storie vere e significative;
  • la centralità della persona, che le BCC hanno nei loro statuti.

E così, lo slogan “Ci siamo!” creato lo scorso anno assume una molteplice valenza che unisce banca, soci e clienti.

Da questa idea è nato il messaggio “Non inventiamo storie.

Ne abbiamo tante vere da raccontare”. Così è nato il desiderio di trasformare il sito cisiamobcc.it in una passeggiata virtuale che permette d’incontrare tante persone (non virtuali) che raccontano la loro storia.

E di riconoscere in queste storie valori nei quali tutti noi possiamo identificarci.

Le storie vere non focalizzano l’attenzione sulla BCC, ma su una situazione che la BCC intercetta e/o sostiene o promuove e costituiscono l’ossatura del nuovo sito www.cisiamobcc.it.

Un modo davvero differente di presentare l’essenza di quello che realmente “sono” e “fanno” le banche del territorio.

Cosa si intende per Crowdfunding

Crowdfunding non è più una parola straniera, ma un progetto che aiuta a trasformare ogni tua idea in realtà il tutto supportato da una banca che dà credito alle start-up BCC Credito Cooperativo – Federcasse.

Un processo molto semplice. Hai sviluppato un’idea per migliorare la tua vita e quella degli altri?

READ  Ford Kuga partner ideale ai Saturday Night Fathers

Puoi condividerla e chiedere agli utenti di finanziarla fissando il budget che vuoi raggiungere.

Diventare protagonista della tua storia e n cambio offrire una ricompensa, che varia a seconda della quota che il tuo finanziatore intende donare.

Una volta raggiunto il budget prefissato, tu ottieni la somma per realizzare la tua idea e i tuoi sostenitori possono vedere il progetto realizzato grazie a loro e ricevere la ricompensa.

Anche il crowdfunding è quindi fatto di persone, si può dire che è essenzialmente “social”.storie vere, diventare protagonista

Qui un interessante video che descrive la finalità della campagna di comunicazione attraverso la voce di persone vere, il team Ginger.  

Un altro esempio lampante è la storia di Agnese, presidente di Ginger che si occupa di crowfunding territoriale, cioè d’idee “made in Emilia Romagna”, il cui team ha trovato un modo per trasformare ogni progetto in realtà.  

Per definire GINGER ci viene spontaneo parlare di un portale di crowdfunding territoriale.  

Ma la vera essenza di GINGER sono le persone, alle quali ti puoi rivolgere se hai un’idea e vuoi cercare di realizzarla.GINGER è composto da Agnese, Martina, Virginia, Nicole, Caterina e Luca.

Nasce tra i banchi dell’Università di Bologna, dove abbiamo frequentato lo stesso corso di laurea.

Durante le lezioni abbiamo sentito per la prima volta la parola “crowdfunding”: un termine inglese composto dalle parole “crowd” – folla – e “funding”, finanziamento.

“Il crowdfunding unisce tanti piccoli contributi per raggiungere obiettivi altrimenti irrealizzabili”.

Dai voce al tuo progetto legato al bene comune, anche se in piccolo ma intelligenti che abbia una ricaduta reale sul territorio che possano portare un cambiamento positivo alla realtà che ci circonda.  

La creatività della Campagna è stata sviluppata dalla Agenzia di pubblicità Kaleidon.

La pianificazione mezzi è a cura di MEC.

Leave a Review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *