Storia degli ordini monastici cattolici top 10

Date:

La storia della religione racconta le ricerche spirituali di diversi popoli nel corso dei secoli. Storia degli ordini monastici cattolici top 10 comunità che hanno attraversato periodi diversi sia di declino che di prosperità, nel corso della storia del cristianesimo. I loro membri erano attivi, predicavano, si nascondevano, soffrivano per le loro convinzioni.

Il loro contributo alla formazione della cultura europea è inestimabile. Alcuni mendicanti, altri lavorano, alcuni tacciono, altri predicano… Ci sono circa 60 ordini monastici cattolici nel mondo, con filiali e congregazioni.

10 Ordini monastici cattolici

Ordini monastici

Il monachesimo cristiano ebbe origine in Egitto nel IV secolo: i seguaci di Cristo abbandonarono i beni terreni fondamentali e lottarono per ideali spirituali. L’obiettivo principale era predicare il cristianesimo e le forme della sua attuazione sono cambiate insieme alle realtà storiche. Apparvero confraternite dal carisma speciale, che in seguito divennero ordini.

Ecco alcuni dei principali ordini monastici cattolici, insieme ad una breve descrizione del libro: La Suddivisione degli Ordini Religiosi

Storia degli ordini monastici cattolici top 10
Storia degli ordini monastici cattolici top 10. 1. Benedettino 2. Cistercense 3. Domenicano 4. Francescano

1. Benedettini origine

Il primo ordine monastico apparve nel 530 sotto la guida di Benedetto da Norcia. La carta proibiva ai fratelli di possedere proprietà e richiedeva una rigorosa obbedienza. I monaci trascorrevano il tempo nella preghiera e nel lavoro, che comprendeva anche l’attività intellettuale. Si può dire che la cultura europea deve molto all’ordine benedettino, che copiò manoscritti e conservò i monumenti letterari del passato.

Fondati da San Benedetto nel 529 d.C., i Benedettini sono noti per i loro monasteri che sono sempre stati centri intellettuali e culturali. I primi esempi di architettura romanica e gotica apparvero nelle abbazie benedettine. I monaci si impegnarono molto nello studio dei testi e dei dipinti medievali. I regolamenti prescrivevano preghiere sette volte al giorno, lavoro fisico costante, intervallato da ore di riposo. La carta determinava il tempo dei pasti e delle preghiere, le punizioni per i colpevoli, necessari per la lettura del libro.

2. Cistercensi

Fondati nel 1098 d.C., i Cistercensi rappresentano una riforma dell’ordine benedettino, enfatizzando uno stile di vita più austero e semplice. Sono conosciuti per la loro esperienza nel campo dell’agricoltura e della produzione della birra. Il nome deriva dal monastero Sito (lat. Cistercium). L’ordine si separò dai Benedettini. I Cistercensi diedero un contributo significativo allo sviluppo del gotico. 

-Pubblicità-

3. Trappisti

Fondati nel 1662 d.C., i Trappisti rappresentano una riforma dei Cistercensi, sottolineando un’osservanza più rigorosa della Regola di San Benedetto. Sono conosciuti per il loro silenzio, il lavoro manuale e la contemplazione. L’ordine fu creato dall’abate del monastero di La Trappe come ramo più severo dei Cistercensi. Diversi monasteri producono la birra La Trappe utilizzando la fermentazione ad alta temperatura.

4. Francescani

Storia degli ordini monastici cattolici top 10
San Francesco d’Assisi

Fondati da San Francesco d’Assisi nel 1209 d.C., i francescani si dividono in tre rami: Osservanti (OFM), Cappuccini (OFM Cap) e Conventuali (OFM Conventuali). Gli ordini mendicanti si prefiggono come obiettivo del loro ministero la predicazione ai poveri. Uno dei primi ordini di questo tipo furono i Carmelitani, che si stabilirono in Terra Santa vicino al Monte Carmelo.

Il loro compito non includeva la predicazione, al contrario, i credenti mantenevano il voto di silenzio e si dedicavano completamente alla contemplazione orante. Era loro vietata qualsiasi proprietà e l’ideale era l’ascetismo estremo.

Francesco d’Assisi, vedeva nella predicazione e nella rinuncia l’essenza della sua attività. Era contrario alla fondazione di chiese e monasteri e si incontrava con i suoi seguaci una volta all’anno in un luogo prestabilito. Il resto del tempo i monaci predicavano alla gente. Tuttavia, nel 1219, su insistenza del Papa fu costruito un monastero francescano.

5. Carmelitani

Fondati da San Bertoldo di Calabria nel 1155 d.C., i Carmelitani si dividono in due rami: l’Antica Osservanza e i Carmelitani Scalzi. L’ordine fu fondato alla fonte di S. Elia sul Monte Carmelo. I carmelitani praticano il voto del silenzio e portano sotto i vestiti un segno di salvezza: lo scapolare. Si tratta di un oggetto consacrato composto da due pezzi di stoffa di lana collegati da corde.

6. Domenicani

Fondati da San Domenico nel 1216 d.C., i Domenicani vengono spesso definiti “Ordine dei Predicatori”. La chiesa, che a quei tempi aveva accumulato abbastanza ricchezza, conobbe il declino e il rifiuto dei credenti: anche le crociate contribuirono alla formazione di un’opinione negativa. Oltre a Francesco, anche Domenico si impegnò nella democratizzazione del monachesimo e stabilì l’obiettivo dell’ordine di predicare e studiare le scienze.

7. Agostiniani

Storia degli ordini monastici cattolici top 10
Storia degli ordini monastici cattolici top 10

Fondati da Sant’Agostino d’Ippona nel 430 d.C., gli Agostiniani si dividono in diversi rami, tra cui i Frati Agostiniani e le Suore Agostiniane. Prende il nome da S. Agostino, autore delle famose Confessioni, vissuto nei secoli IV-V. Si ritiene che abbia sviluppato una regola che combinava un severo ascetismo e la possibilità di predicare nel mondo – a imitazione degli apostoli – che costituì la base di molte regole monastiche.

-Pubblicità-

8. Gesuiti

Storia degli ordini monastici cattolici top 10
Emblema dell’Ordine dei Gesuiti. Foto flickr.com Lawrence OP

Fondati da Sant’Ignazio di Loyola nel 1540 d.C., con lo sviluppo della Riforma, la Chiesa cattolica conobbe nuovamente un declino. Ignazio di Loyola, figura di spicco del movimento di Controriforma, affidò ai membri dell’ordine da lui fondato il compito di un’attiva attività missionaria. Societas Jesu (dal latino “compagnia di Gesù”) riferiva direttamente al Papa. 

Divennero famosi per la loro influenza sulla politica degli stati europei e adattarono la moralità religiosa alla situazione. Nel XIX secolo contribuirono alla diffusione dell’antisemitismo in Europa. E durante la seconda guerra mondiale salvarono molti ebrei.

Alcuni importanti gesuiti includono:

  • San Francesco Saverio (1506-1552): Missionario spagnolo e cofondatore dei Gesuiti, noto per la sua opera missionaria in Asia.
  • Matteo Ricci (1552-1610): missionario e matematico gesuita italiano che introdusse la scienza e la filosofia occidentale in Cina.
  • Pierre Teilhard de Chardin (1881-1955): sacerdote gesuita francese, paleontologo e filosofo che scrisse ampiamente sull’intersezione tra fede e scienza.
  • Daniel Berrigan (1921-2016): sacerdote gesuita americano, poeta e attivista pacifista coinvolto nelle proteste contro la guerra del Vietnam.

9. Redentoristi

Fondati da Sant’Alfonso Liguori nel 1732 d.C. a Scala, in Italia, con l’obiettivo di diffondere il Vangelo ai poveri e ai più abbandonati. I Redentoristi predicarono prima ai poveri a Napoli, poi iniziarono il lavoro missionario in tutto il mondo. Conosciuti anche come Congregazione del Santissimo Redentore, sono una congregazione religiosa cattolica di sacerdoti e fratelli dediti all’evangelizzazione e alla missione. 

-Pubblicità-

Il nome della congregazione deriva dalle parole latine “Redemptor”, che significa “Redentore”, e “Redentorista”, che significa “colui che redime”. La missione dei Redentoristi è seguire le orme di Gesù Cristo, il Redentore dell’umanità, e portare il Suo messaggio di salvezza a tutte le persone, specialmente a quelle più bisognose. Oggi i Redentoristi sono presenti in oltre 80 paesi, con più di 5.000 membri.

Alcuni Redentoristi degni di nota includono:

  • Sant’Alfonso de’ Liguori, fondatore della congregazione
  • San Gerardo Maiella, patrono delle mamme e delle future mamme
  • San Giovanni Neumann, vescovo e missionario negli Stati Uniti
  • Beato Francis Seelos, missionario e confessore negli Stati Uniti

10. Salesiani

Storia degli ordini monastici cattolici top 10
BETHLEHEM – OCTOBER 05: Fridays at noon pilgrims participating in the procession which starts from the church of St. Catherine and go to the cave in the Basilica of the Birth of Jesus, Bethlehem, Israel on October 05, 2006.

Fondati da San Giovanni Bosco nel 1859 d.C., i Salesiani sono una congregazione religiosa cattolica di sacerdoti e fratelli fondata da San Giovanni Bosco nel 1859. La congregazione è ufficialmente conosciuta come Società di San Francesco di Sales e i suoi membri sono conosciuti come Salesiani.

I Salesiani sono stati fondati a Torino, in Italia, con l’obiettivo primario di educare ed evangelizzare i giovani, in particolare quelli provenienti da contesti poveri e svantaggiati. La congregazione è stata ispirata dagli insegnamenti di San Francesco di Sales, un vescovo francese del XVII secolo noto per il suo approccio gentile e compassionevole alla guida spirituale.

Alcune delle istituzioni e iniziative salesiane più importanti includono:

  • Università Salesiana di Roma, Italia
  • Università Don Bosco, Assam, India
  • Le Procure Missionarie Salesiane, che sostengono il lavoro missionario nel mondo
  • La Rete Don Bosco, una rete globale di organizzazioni e individui che lavorano per sostenere lo sviluppo e l’istruzione dei giovani

I Salesiani sono noti per la loro dedizione al servizio dei giovani, il loro impegno nell’educazione e nell’evangelizzazione e il loro approccio gioioso e familiare alla vita religiosa.

Elenco ordini religiosi nella storia del Cristianesimo

Questi sono solo alcuni dei tanti ordini monastici cattolici e ognuno ha il proprio carisma e la propria missione unici. Le associazioni monastiche cercarono di ritornare agli ideali degli ordini medievali, ma il tempo ebbe il suo prezzo. Sebbene molti ordini esistano ancora oggi, poco rimane della loro antica grandezza.

Cristina Giordano
Cristina Giordanohttps://appuntisulblog.it/
Ciao a tutti, sono Cristina Giordano, una blogger che si occupa di moda, viaggi, tecnologia, alimentazione e benessere.

Articoli Correlati

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina