18 curiosità sui gladiatori molto sorprendenti

Date:

Le lotte dei gladiatori si sono svolte per oltre 650 anni nell’Impero Romano. Migliaia di gladiatori furono uccisi. Cosa sai dei gladiatori?

18 curiosità sui gladiatori molto sorprendenti e la realtà. Nell’antica Roma, i gladiatori erano più spesso schiavi, ma tra loro c’erano anche persone libere. Il famoso Colosseo romano, una delle strutture più imponenti dei tempi passati, fu costruito principalmente per le battaglie dei gladiatori. Ha ospitato oltre 50.000 spettatori! La costruzione, tuttavia, fu completata in soli 8 anni. Vi hanno preso parte più di 100.000 persone, per lo più prigionieri di guerra.

Fatti sorprendenti sui gladiatori

Un torneo organizzato dall’imperatore Traiano durò 117 giorni, con la partecipazione di circa 5.000 coppie di gladiatori. Nel primo combattimento nel Colosseo romano, furono uccisi 5.000 animali.

Storia

Secondo la storia, i combattimenti dei gladiatori iniziarono come rudi rituali funebri umani. A quei tempi nobili o membri della famiglia reale costringevano gli schiavi a combattere fino alla morte durante il servizio funebre. Ad esempio, in 3 giorni si sono svolte 22 battaglie per commemorare la morte di un senatore nel 216 a.C. Dopo qualche tempo, questo rituale ha guadagnato popolarità ed è diventato una manifestazione pubblica e una competizione tra persone di alta classe. Più grande è il combattimento, più costoso è diventato l’evento.

-Pubblicità-

Curiosità sui gladiatori. La maggior parte dei primi gladiatori erano schiavi o persone che avevano commesso crimini in quel momento, e gli spettatori potevano giudicarlo dal modo in cui venivano condotti nell’arena. Se in catene, allora i combattenti erano schiavi, mentre c’erano anche persone libere che si offrivano volontarie per addestrarsi e combattere come gladiatori. 

18 curiosità sui gladiatori molto sorprendenti

I guerrieri erano giovani combattenti, quindi la vita dei gladiatori non superava mai i 30 anni. Gli storici hanno calcolato che il gladiatore medio ha combattuto circa 10 duelli prima di andare incontro alla sua morte. 18 curiosità sui gladiatori molto sorprendenti

-Pubblicità-
  1. Nei pressi delle arene dei gladiatori dell’Antica Roma in apposite cabine si potevano acquistare grasso animale e sudore da gladiatore. Le donne hanno usato queste sostanze come cosmetici.
  2. Era diventato di moda tra gli aristocratici romani avere gladiatori personali che potevano essere ottime guardie. Giulio Cesare, ad esempio, mantenne 2.000 guardie del corpo dei gladiatori.
  3. Contrariamente alla credenza popolare, creata principalmente dalla letteratura e dai film, non tutti i combattimenti tra gladiatori hanno portato alla morte di qualcuno. 
  4. Lo spargimento di sangue che spesso avveniva nell’arena fu così grande che spesso si dovevano interrompere i combattimenti per spargere sabbia fresca sull’area, scivolosa di sangue.
  5. Anche alcuni imperatori combatterono nell’arena: l’imperatore Commodo amava molto prendere parte a tali battaglie, che, ovviamente, finivano sempre con la sua vittoria. Ha combattuto 735 battaglie come gladiatore! Secondo la leggenda, fu pugnalato a morte nell’arena. Ma la vera causa della morte è stato lo strangolamento avvenuto il giorno prima di entrare nell’arena. Il film “Il Gladiatore” è dedicato a questa storia. Un film colossal del 2000 diretto da Ridley Scott, interpretato da Russell Crowe.
18 curiosità sui gladiatori
Il gladiatore

6. Sia i gladiatori maschi che le donne combattevano nell’arena, sebbene questi ultimi fossero meno numerosi. 

18 curiosità sui gladiatori molto sorprendenti
Gladiatore donna


7. I gladiatori erano amanti ben pagati
8. Quasi tutti i gladiatori erano schiavi anche se poi ricevevano una formazione approfondita, una dieta ipercalorica e cure mediche tempestive.
9. I gladiatori hanno ricevuto ricompense cospicue per aver partecipato alle battaglie. 
10. I gladiatori furono oggetto d’investimenti. Se il gladiatore moriva, la perdita dello sponsor era enorme. 
11. Le più costose erano le battaglie navali dei gladiatori, chiamate naumachia. La più grande è stata organizzata per ordine dell’imperatore Claudio. Sul Lago Fucino vicino a Roma furono lanciate 50 navi da guerra, il numero dei gladiatori era di 20mila persone. Il numero di spettatori era di circa mezzo milione di persone.
12. Spesso l’arena veniva usata per punire o eseguire i condannati.

-Pubblicità-

13. Gli spettatori ai combattimenti erano seduti rigorosamente in base al loro status. La fila inferiore, o podio (podio latino), era assegnata esclusivamente all’imperatore, alla sua famiglia, ai senatori e alle vestali.

14. Pochi sanno che anche i gladiatori liberi non avevano diritti civili. 

15. Il caduto veniva bruciato con un ferro rovente per assicurarsi che fosse morto e non fingeva, dopodiché il corpo veniva trascinato fuori dall’arena con i ganci.

16. Nel 63 dC, l’imperatore Nerone emanò un decreto che autorizzava le donne libere a partecipare ai tornei gladiatori.

17. Le lotte dei gladiatori nell’Impero Romano d’Occidente furono bandite nel 404 dC, quando il cristianesimo prevaleva nell’impero romano.

18. L’opinione che gli antichi spettatori romani del Colosseo scegliessero la vita o la morte per i vinti puntando il pollice in alto o in basso è errata. È sorto dopo la comparsa del dipinto “Pollice Verso” dell’artista Jean-Leon Gerome, che ha tradotto in modo errato il testo latino. Infatti, un pollice piegato in qualsiasi direzione (su o giù) significava la morte per i vinti, a simboleggiare una spada sguainata. E per donare la vita, il pubblico ha mostrato un pugno chiuso, accennando a una spada nascosta in un fodero.

Gladiatori Di Roma Contro Le Belve 

Regole dei gladiatori

L’altezza o la forza di un uomo determinava la classe di gladiatore con cui avrebbe combattuto. Una delle curiosità sui gladiatori molto sorprendenti era la regola che si applicava a tutti gli uomini liberi e gli schiavi che combattevano come gladiatori. Il tipo di combattimento o allenamento dipendeva dall’altezza fisica dell’uomo. L’uomo più grande e più forte era in grado di brandire due spade contemporaneamente.

Dieta vegetariana dei gladiatori

Curiosità sui gladiatori molto sorprendenti. Nonostante i loro grandi muscoli e la loro forza superiore, i gladiatori vivevano per la maggior parte del tempo con una dieta vegetariana. La maggior parte della dieta, almeno l’80% per l’esattezza, includeva fagioli, non carne. I gladiatori erano spesso chiamati hordearius (uomini dell’orzo). Questo non solo perché faceva parte della dieta degli schiavi, ma anche perché era una delle parti preferite della dieta degli schiavi perché proteggeva le arterie e preveniva gravi emorragie. 

Dopo la battaglia, i gladiatori bevvero acqua mista a cenere per recuperare le forze. Era il rimedio perfetto per lividi e crampi allo stomaco e ha funzionato davvero. I guerrieri non avevano altra scelta che mangiare quello che gli veniva dato solo perché era più economico per i loro gestori di gladiatori perché la maggior parte di loro erano schiavi.

Fine dei giochi dei gladiatori

Curiosità sui gladiatori molto sorprendenti. Questo gioco crudele terminò nel 325 dall’imperatore Costantino, il primo imperatore cristiano di Roma. Fu anche il sovrano che adottò il cristianesimo come unica religione dell’Impero Romano. L’imperatore decretò ufficialmente che “tali sanguinosi giochi non erano necessari in tempi di pace civile e domestica”. Tuttavia, agli schiavi non fu concessa la libertà, poiché dovettero tornare a lavorare nelle miniere dell’impero.

Cristina Giordano
Cristina Giordanohttps://appuntisulblog.it/
Ciao a tutti, sono Cristina Giordano, una blogger che si occupa di moda, viaggi, tecnologia, alimentazione e benessere.

2 Commenti

Sottoscrivi
Notificami
2 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Mara Mencarelli

una vita difficile quella dell\’epoca…per fortuna alcune volte da schiavi diventavano cittadini liberi

rosaria

grazie delle info non conoscevo tutte queste curiosita\’ sui gladiatori davvero molto interessanti

Articoli Correlati

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
error: Content is protected !!