Arredo classico, conosci i 4 stili più famosi?

Date:

Vorresti inserire un pezzo unico in casa in stile classico, ma non sai da dove iniziare? Ecco un piccolo aiuto per guidarti nella scelta dei mobili d’epoca.

Si fa presto a dire Arredo Classico: conosci i 4 Stili più famosi? Anche in una casa moderna si possono inserire mobili antichi stile Luigi XV, stile Luigi XVI, stile Impero e stile Luigi Filippo. Camera da letto con comodini, cassettoni con ribalta o un secrétaire, come alternativa alla comune scrivania, vetrine e tavolini da tè. Un Arredo classico scelto dai migliori interior designer, sono i mobili ideali per creare un ambiente dall’atmosfera retrò, arredano studi professionali e ogni angolo della casa.

Arredo Classico, conosci i 4 stili più famosi?

Lo stile classico colpisce per i mobili in legno massello ed è caratterizzato da opulenza, decori presi dalla natura e archeologia, ornamenti speciali e combinazioni di linee rette con linee curve, spesso interrotte da dettagli intagliati. Una casa arredata con arredo classico denota eleganza e raffinatezza, uno stile di design che non tramonta mai e viene costantemente reinventato.

1/2 Stile Luigi XV (1730-1760)

Arredo Classico, conosci i 4 stili più famosi
Stile Luigi XV: cassettone con ribalta

Lo stile Luigi XV detto anche Rococò fiorisce tra il 1730 e il 1760 alla corte del Re di Francia: è caratterizzato da forme sinuose che offrono grande comodità. Nasce la specializzazione dei mobili, in particolare nel campo dei tavolini: la coiffeuse, il tavolino da notte, quello da gioco. Nuove le bergere, il canapè, il comò e il secretaire.

Arredo Classico, conosci i 4 stili più famosi
Stile Luigi XV: angoliera

I decori prendono spunto dalla natura: abbondano fiori, festoni, ghirlande, intrecci di rami, foglie e conchiglie (rocaille). Si diffonde il gusto per l’esotico.

2/2 Stile Luigi XVI (1760 e il 1789)

Arredo Classico, conosci i 4 stili più famosi?
Stile Luigi XVI: vetrina a due in legno con antine in cristallo e piedini torniti

Dopo gli eccessi decorativi dello stile Rococò, con Luigi XVI, tra il 1760 e il 1789 (rivoluzione francese), si sviluppa uno stile più sobrio e semplice tra gli stili in arredo classico. Le scoperte archeologiche di quel periodo creano un notevole interesse per tutto ciò che è l’antichità. I decori si ispirano a quelli dei reperti archeologici ritrovati: anfore e vasi sono abbelliti con simboli di caccia, cornici e festoni di fiori, motivi d’amore.

Arredo Classico, conosci i 4 stili più famosi?
Stile Luigi XVI: tavolo rotondo con gambe piramidali

L’arredo Classico dei mobili diventano lineari e semplici; abbandonate le onde sinuose, le gambe dei tavoli si raddrizzano. Quelle delle sedie si differenziano: le anteriori sono dritte, le posteriori curvate a sciabola.

3/3 Stile Impero (1804-1814; 1815)

stile-impero-divano-a-3-posti-1024x673-2764694-2142634
Stile Impero: divano a 3 posti

Con lo stile Impero (1804-1814; 1815) Si assiste a un ritorno al classico con un gusto ricco e vario che dura dalla rivoluzione a dopo l’Impero napoleonico. Si chiama Direttorio durante la rivoluzione: lo stile di fa severo e lineare, le forme sono squadrate e i decori sono ispirati all’antichità. Lo stile Impero vero e proprio del periodo napoleonico diventa solenne e maestoso con un trionfo di decori con aquile, arpie e sfingi in bronzo dorato o in legni pregiati di colore scuro.

Arredo classico, conosci i 4 stili più famosi?
Stile Impero: tavolino di servizio in stile napoleonico

Durante la Restaurazione i toni si ridimensionano e le linee si addolciscono. Spariscono i motivi militari e tornano le essenze chiare e i decori in ottone.

4/4 Stile Luigi Filippo (1830 – 1848)

Arredo Classico, conosci i 4 stili più famosi?
Stile Luigi Filippo: Camera con comodini, letto e cassettone di Stilema

Lo Stile Luigi Filippo si sviluppa tra il 1830 e il 1848 durante il regno di Luigi Filippo e riflette i gusti della nuova borghesia; i mobili, prodotti industrialmente, sono qualitativamente inferiori rispetto a prima. Nasce l’eclettismo: si abbinano, rielaborandoli, alcuni stili del passato. Uno stile arredo classico in cui i cassettoni in legno hanno il piano in marmo, i tavoli hanno piedi con volute, le sedute diventano imbottite e trapuntate. Hanno successo gli intarsi in legno e in madreperla.

Arredo Classico, conosci i 4 stili più famosi?
Stile Luigi Filippo: credenza per stoviglie

Ricchezza e agio si accostano a praticità e comfort: grande diffusione hanno i tavoli allungabili e quelli pieghevoli, i cui piani hanno decori floreali associati a figure geometriche.

Cristina Giordano
Cristina Giordanohttps://appuntisulblog.it/
Ciao a tutti, sono Cristina Giordano, una blogger che si occupa di moda, viaggi, tecnologia, alimentazione e benessere.

6 Commenti

Sottoscrivi
Notificami
6 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Silvia terracciano

Stili che oggi come oggi vederli in casa è davvero raro una volta erano pezzi che non mancavano mai

Laura Ambrosi

Tutti eleganti, tutti raffinati… Non saprei quale scegliere!

Giusy Loporcaro

Confesso che non sono molto esperta di arredo classico per cui ho dato una bella lettura al tuo articolo!

Mara

ciao si li conosco bene tutti ne ho parlato nel mio blog tempo fa infatti…

maria boiano

degli stili davvero favolosi e molto ma molto eleganti

rosaria

tutti questi stili sono favolosi anche se alcuni non li conoscevo grazie per avermeli presentati

Articoli Correlati

Arredare casa in stile hygge in 10 step

Un concetto di stile di vita che sottolinea l'importanza di creare un'atmosfera calda, invitante e serena. Come arredare...

Traslocare è un compito noioso, ma qualcuno deve pur farlo

Traslocare rappresenta una delle esperienze più significative e impegnative nella vita di una persona. Che si tratti del...

Di che materiale sono fatti i rubinetti? 7 metalli

Di che materiale sono fatti i rubinetti? La rubinetteria sono elementi fondamentali in ogni casa, servendo sia a...

10 progetti fai da te per uno spazio accogliente e invitante

Nel mondo frenetico di oggi, avere uno spazio accogliente in cui ritirarsi è più importante che mai. È...
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina