Mobili in Art Deco dal neoclassico al futurismo 1 arredi

Mobili in Art Deco dal neoclassico al futurismo

I mobili in stile Art Deco sono un mix di Neoclassico, lo stile Luigi passando dalle antiche civiltà egiziana, cinese o precolombiana fino al Cubismo e al Futurismo.

Mobili Art Deco dal neoclassico al futurismo, la caratteristica del design dei mobili d’epoca sono grosse linee geometriche e decorazioni astratte realizzate con linee rette o curve. Presentano spesso una combinazione di materiali e intarsi intricati, ma hanno anche un aspetto aerodinamico che fa risaltare la qualità del pezzo stesso. Dai un’occhiata agli arredi d’epoca in Art Deco, detto anche stile 1925, Stile vittoriano dell’800, Charles e Ray Eames, Tiffany, Chippendale e Le Corbusier che abbracciano il mondo influenzato da tutti, dai re e dai popolani.

Art Deco design

Mobili in Art Dèco dal neoclassico al futurismo
Tavolino da telefono
  • Cassettiera in legno con 4 scomparti per armadio, è un complemento d’arredo per donne. Una piccola cassapanca in legno scuro decorata con un motivo celtico in una finitura rustica e tradizionale. Adatta per essere inserita in un armadio o come comodino per conservare i propri gioielli e minuterie in un mobile d’epoca.
  • Tavolino da telefono con ripiano a specchio Art Deco Film Noir è un complemento d’arredo versatile, adatto come tavolino da salotto, per angolo lettura e per comodino nella stanza da letto. Costruito a mano dai artigiani di alta qualità usando la costruzione metallica, ha la base realizzata con uno specchio. Un mobile perfetto per la tua casa o il tuo giardino.

Sedie di Charles e Ray Eames

Mobili in Art Dèco dal neoclassico al futurismo
Sedie di Charles e Ray Eames

Il team di marito e moglie Charles e Ray Eames sono particolarmente famosi per le loro sedie. Progettate per la prima volta da Charles Eames nel 1946, le sedie Eames in compensato stampato sono ancora prodotte da Herman Miller. Il modello AHOC Charles & Ray Eames Eiffel DSW è una Sedia per Ufficio Lounge da Pranzo, Cucina, in Stile Retro, legno d’acero bianco. Ha la seduta in plastica ABS progettata per seguire la forma del corpo, con finitura opaca e struttura portante a fasci di croce in acciaio INOX con solida base verniciata a polveri di colore nero. Si abbina perfettamente a qualsiasi arredamento. La custodia è di polipropilene, per ammorbidire il colore.

READ  Amaca da giardino Tropilex, relax e comfort

Stile vittoriano dell’800

Mobili in Art Dèco dal neoclassico al futurismo
Salotto stile vittoriano dell’800

Lo stile vittoriano dell’800 è una forma di espressione tipicamente inglese, risalente all’epoca del regno della Regina d’Inghilterra Vittoria, dal 1837 al 1901. Il divano a tre posti era imbottito, sfrangiato e rivestito di velluto con grandi fiori e decori sfarzosi sui braccioli e schienali. Complementi d’arredo opulenti indice di famiglie facoltose legati alla storia dei più importanti salotti di tutta Europa.

Stile Tiffany

Mobili in Art Dèco dal neoclassico al futurismo
Lampada Tiffany

Sebbene noto per le sue lampade e vasi, l’artista americano Louis Comfort Tiffany è anche noto per le sue vetrate colorate. Tiffany ha creato migliaia di disegni, molti paesaggi e fiori. Le sue finestre e lampade adornano edifici pubblici e residenze in tutto il mondo.

Mobili in stile Chippendale

I mobili in stile Chippendale sono conosciuti soprattutto per la loro raffinata maestria e le gambe intagliate: pensa a una zampa di leone o alla palla e all’artiglio. Pezzi originali del produttore di mobili Thomas Chippendale sono estremamente rari e possono essere venduti per centinaia di migliaia di Euro. Molti interni usano lo stile di design reale di Luigi XVI per trasmettere ricchezza o classe. Un esempio di complemento d’arredo è questo Tavolo da gioco antico in stile Chippendale in mogano intagliato.

Mobili in Art Dèco dal neoclassico al futurismo
Tavolo da gioco antico in stile Chippendale

Questo stile è divenuto famoso grazie al mix equilibrato di tre design definiti: un pizzico di gotico, un tocco di rococò e infine lo stile cinese. Abbina linee mosse, decorazioni a volute, dorature e ornamenti in bronzo e ai modelli provenienti dalla lontana Cina, per l’uso dei pannelli a graticci e per le ringhiere traforate. I re francesi del XVI, XVII e XVIII secolo influenzarono il design attraverso i loro stili e la creazione di scuole per artisti e architetti.

Le Corbusier

Mobili in Art Dèco dal neoclassico al futurismo
Sedia club Grand Comfort

Le Corbusier, noto anche come “Corbu”, è nato in Svizzera, ma il suo lavoro è diventato rappresentativo del movimento del 20 ° secolo noto come lo stile internazionale. La sua sedia da club Grand Comfort era un’aggiunta quasi necessaria per la creazione d’interni moderni.

1 thought on “Mobili in Art Deco dal neoclassico al futurismo

Leave a Review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *