Barbecue da giardino: come sceglierlo

Date:

Il sole, il caldo, il profumo di fiori e quel piacevole odore di grigliata che arriva dal giardino del proprio vicino fanno venire voglia di acquistare un barbecue. Tuttavia, l’indecisione in merito al modello da scegliere può far desistere dall’acquisto. Dando un’occhiata a negozi ed eCommerce del settore, infatti, è possibile notare la moltitudine di tipologie di barbecue disponibili in commercio.

Le differenze da modello a modello sono davvero tante e capire quale acquistare non è per nulla semplice. In questo articolo è possibile trovare qualche utile suggerimento per individuare a colpo sicuro il barbecue più adatto alle proprie esigenze.

Barbecue per il giardino: fisso, mobile o portatile

Barbecue da giardino: come sceglierlo
Barbecue da giardino: come sceglierlo

Tanto per cominciare, è necessario decidere se acquistare un modello fisso, mobile o addirittura portatile.

La scelta non può essere effettuata tenendo conto esclusivamente dell’aspetto estetico dei modelli, ma deve prendere in considerazione fattori aggiuntivi come lo spazio che si ha a disposizione, l’uso che si intende fare del dispositivo e il luogo nel quale si intende usarlo.

Chi ha un grande giardino e desidera avere un barbecue sempre a disposizione, può optare per un modello fisso in muratura, con o senza cappa, dal design classico e perfetto per donare all’outdoor un tocco country; se invece si dispone di poco spazio e si preferisce tirare fuori il barbecue solo in occasione di feste e pranzi fra amici, meglio optare per un modello mobile con rotelle.

Per finire, se si desidera utilizzare il barbecue non solo nel giardino di casa, ma anche in occasione di picnic o in campeggio, meglio sceglierne uno portatile, dalle dimensioni contenute, leggero e facile da trasportare.

A legna, a carbonella, a gas o elettrico

Barbecue da giardino: come sceglierlo
Barbecue da giardino: come sceglierlo

Il secondo aspetto da prendere in considerazione quando si sceglie un barbecue per il giardino riguarda il tipo di alimentazione.

-Pubblicità-

I modelli classici sono quelli a carbone o a legna. Ideali per ottenere alimenti affumicati alla perfezione e dal gusto inconfondibile, richiedono un po’ di esperienza per quanto riguarda l’accensione e il controllo della temperatura; inoltre, necessitano di un’attenta pulizia. A eccezione di modelli specifici, nella maggior parte dei casi emettono molto fumo.

Chi non ha esperienza o semplicemente desidera avere a disposizione un barbecue di facile utilizzo, che possa essere acceso rapidamente e che non richieda troppo tempo per essere pulito, può optare per un modello a gas – con bombola o allaccio alla fornitura di casa – oppure elettrico. In quest’ultimo caso, è necessario posizionare il dispositivo nelle vicinanze di una presa elettrica.

I modelli elettrici e a gas emettono poco fumo e sono dunque la scelta ideale per chi vive in contesti condominiali ma non vuole rinunciare al barbecue.

Altre caratteristiche da valutare

Barbecue da giardino: come sceglierlo
Barbecue da giardino: come sceglierlo

Dopo aver stabilito se optare per un barbecue fisso, mobile o portatile e se sceglierne uno a legna, carbonella, gas o elettrico, è necessario fare un ulteriore passo avanti e prendere in considerazione ulteriori caratteristiche.

In particolare, per individuare il modello che meglio si adatta alle proprie esigenze, è indispensabile valutare:

  • la dimensione della griglia: mentre la dimensione generale del dispositivo deve essere scelta in base allo spazio disponibile, quella della sola griglia deve essere valutata tenendo conto del numero medio di persone per le quali si dovrà cucinare;
  • la presenza di vassoi o piastre laterali: alcuni dispositivi mettono a disposizione vassoi o piastre posizionate ai lati della griglia. Questi elementi risultano utili per posizionare attrezzi e piatti, nonché, nel caso delle piastre, per cuocere più alimenti contemporaneamente, utilizzando tecniche di cottura diverse, e per riscaldare i cibi;
  • gli accessori e le funzioni disponibili: quando si sceglie il barbecue, è importante valutare quali sono gli accessori in dotazione e quali eventuali funzionalità aggiuntive mette a disposizione. Si possono ad esempio avere modelli con termometro incorporato, struttura con ruote già presente, piastre e griglie sostitutive, girarrosto, affumicatore integrato e via dicendo. Esistono inoltre barbecue con funzioni smart, con sistema smokeless e con dispositivi di sicurezza.

Barbecue nel giardino di casa: le regole da seguire

Quando si cucina con il barbecue nel giardino di casa propria, è molto importante prestare attenzione a non infastidire i vicini con odori molesti o fumo eccessivo. La legge, infatti, non vieta l’uso di questi dispositivi, a patto che le emissioni non siano superiori a quelle normalmente tollerabili e, di conseguenza, non arrechino disagio ad altre persone.

Laddove si vivesse in condominio e si desiderasse utilizzare il barbecue nel giardino condominiale, sarebbe indispensabile, ancora prima di acquistarlo, controllare il regolamento condominiale e accertarsi che non siano presenti dei divieti.

-Pubblicità-

Per finire, è molto importante utilizzare il dispositivo con estrema attenzione, posizionandolo su una superficie piana, lontano da alberi, foglie secche o elementi facilmente infiammabili, e non lasciarlo mai incustodito, soprattutto in presenza di bambini o animali domestici.

Cristina Giordano
Cristina Giordanohttps://appuntisulblog.it/
Ciao a tutti, sono Cristina Giordano, una blogger che si occupa di moda, viaggi, tecnologia, alimentazione e benessere.
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

Articoli Correlati

A cosa serve il cassetto sotto il forno? 4 usi

Hai mai notato quel misterioso cassetto situato sotto il forno e ti sei chiesto quale sia il suo...

Perchè usare la friggitrice ad aria? pro e contro

Rendono più facile e veloce ottenere pasti sani, un modo per ridurre il livello di grassi negli alimenti...

Lavaggio rapido lavatrice a cosa serve?

Lavaggio rapido lavatrice a cosa serve? Un programma utilizzato quando i capi non necessitano di lavaggi intensivi, hanno...

Storia della stiratura dal carbone a elettrico

Uno strumento indispensabile utilizzato dalle casalinghe ogni giorno per una stiratura perfetta! Storia della stiratura dal carbone a elettrico,...
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina