Come pulire la lettiera del gatto?

Date:

I gatti sono ottimi compagni. Sono molto divertenti da frequentare. Poiché il gatto, a differenza del cane, non viene portato a spasso, deve avere a disposizione una lettiera pulita e accessibile in ogni momento.

Come pulire la lettiera del gatto? Se la lettiera non viene mantenuta pulita, il gatto può iniziare a danneggiare tappeti o mobili. Una lettiera sporca è uno dei motivi più comuni per cui i gatti non la usano. È necessario tenere pulita la lettiera quotidianamente e pulirla accuratamente una volta alla settimana (o più spesso se si hanno più gatti). Se si mantiene pulita la lettiera, il gatto non danneggerà i mobili e andrà nella lettiera.

Scegliere la lettiera giusta

Come pulire la lettiera del gatto
Come pulire la lettiera del gatto

Quando si tratta di scegliere la lettiera giusta per il proprio gatto, ci sono molti fattori da considerare. Prima di tutto, esistono diversi tipi di lettiera disponibili sul mercato, ognuno con i propri vantaggi e svantaggi.

  • La lettiera in argilla è la più comune e tradizionale. È economica e facilmente reperibile, ma può essere polverosa e poco ecologica. Inoltre, alcune persone possono trovare l’odore della lettiera in argilla sgradevole.
  • La lettiera in cristalli di silicio è una delle più costose, ma anche una delle più efficaci nel controllo degli odori. Assorbe molto bene l’umidità, ma potrebbe non essere adatta a tutti i gatti, poiché alcuni potrebbero preferire una consistenza diversa.
  • La lettiera in pellet di legno è un’opzione ecologica e biodegradabile, ma richiede più pulizia rispetto ad altre lettiere. Inoltre, alcune marche possono essere costose.
  • La lettiera in mais è biodegradabile ed ecologica, ma può essere costosa e richiedere un po’ di adattamento per il gatto. Alcuni gatti potrebbero preferire una consistenza diversa e potrebbero essere più difficili da addestrare.
  • Infine, la lettiera autopulente utilizza sensori per pulire automaticamente la lettiera, ma può essere costosa e richiedere manutenzione regolare.

Se volete capire ancora meglio l’argomento e avete ancora delle domande, leggete di più su migliori lettiere agglomeranti antiodore.

Pulite regolarmente la lettiera

Se si utilizza una lettiera speciale, la mancata pulizia regolare provoca l’indurimento della lettiera. Alcuni materiali della lettiera si trasformano in pietra nel corso del tempo, nel qual caso la pulizia della lettiera non è sufficiente: dovrete comprarne una nuova. Ma naturalmente, dopo alcuni giorni senza pulizia, la puzza del vasino aumenterà.

La mancata pulizia regolare e accurata della lettiera può provocare quanto segue:

  • formazione di calcoli di urina al suo interno, che sono una delle principali fonti di odore persistente;
  • infezione da toxoplasmosi, una malattia causata da parassiti unicellulari. Il gatto potrebbe non accorgersi di averli portati con sé e, se non pulisce la lettiera, anche il proprietario potrebbe ammalarsi.

Pulizia quotidiana

  1. Usare guanti e maschera. Alcuni esperti raccomandano di indossare guanti monouso e un respiratore per prevenire la diffusione della toxoplasmosi, un virus che si trasmette attraverso le feci dei gatti. Anche se non avete toccato le feci durante la pulizia della lettiera, la polvere presente nell’aria, una volta entrata nei vostri polmoni, può portare all’infezione da toxoplasmosi.
  2. Rimuovere le feci dalla lettiera. Le feci del gatto devono essere rimosse almeno una volta al giorno. Per mantenere pulita la lettiera, alcuni esperti e veterinari consigliano di pulirla due volte al giorno. Se non si pulisce la lettiera dalle feci ogni giorno, il gatto potrebbe rifiutarsi di usare la lettiera.
  3. Utilizzate una paletta speciale disponibile nella maggior parte dei negozi di animali. Queste palette hanno un fondo a rete che cattura le feci e la lettiera usata, mentre la lettiera pulita ricade nella lettiera attraverso i fori.
  4. Sostituire la lettiera. Anche dopo la pulizia, la lettiera può contenere piccoli pezzi di feci e urina che possono essere caduti nella lettiera svegliandosi dalla paletta durante la pulizia. Per mantenere la lettiera pulita e renderla attraente per il gatto, è opportuno sostituirla completamente ogni pochi giorni.

Pulizia settimanale

Come pulire la lettiera del gatto?
Pulite regolarmente la lettiera
  1. Rimuovere la lettiera usata. Oltre alla pulizia quotidiana di feci e urine, cambiate completamente la lettiera e lavatela almeno una volta alla settimana. Se la lettiera è utilizzata da più di un gatto, la pulizia deve essere completata almeno due volte alla settimana. Preparate un sacchetto e un cestino per gettare la lettiera usata e svuotate l’intero contenuto della lettiera prima di lavarla.
  2. Lavare la vaschetta. Una volta rimossa, la lettiera deve essere pulita accuratamente nel lavandino o sotto il tubo. Alcuni esperti consigliano di pulire la lettiera una volta alla settimana, altri una volta al mese. La frequenza della pulizia dipende dal tipo di lettiera utilizzata e dal numero di gatti che la utilizzano. Utilizzate un detergente delicato o un detersivo per piatti che non lasci forti odori chimici sulla superficie della lettiera. È possibile pulire efficacemente la superficie della lettiera lavandola con una soluzione di bicarbonato di sodio e acqua calda. Assicuratevi di sciacquare bene il detergente. Il gatto non userà la lettiera se ha un forte odore di sapone o detersivo. I detergenti che hanno un odore di ammoniaca o di agrumi respingono i gatti. Per questo motivo si sconsiglia l’uso di prodotti per la pulizia con questi odori.
  3. Asciugare accuratamente la vaschetta. Asciugate bene la vaschetta prima di versare la lettiera, in modo che la lettiera non si attacchi alla superficie. Inoltre, se si inserisce la lettiera in una vaschetta non asciutta, questa si attacca e diventa inutilizzabile. La vaschetta può essere asciugata strofinandola con carta assorbente o panni o lasciandola asciugare all’aria per un po’.
  4. Provate ad aggiungere del bicarbonato di sodio. Prima di aggiungere la lettiera, alcuni esperti consigliano di versare un sottile strato di bicarbonato di sodio sul fondo della vaschetta. Questo aiuterà a rimuovere gli odori sgradevoli. Il bicarbonato di sodio assorbirà anche parte dell’urina se non si usa la lettiera.
  5. Scegliere la lettiera. I gatti di solito preferiscono una lettiera grumosa. I gatti trovano questo riempimento più comodo perché possono seppellire i loro escrementi in profondità. Sarà più facile mantenere la lettiera pulita e dovrete pulire solo i grumi. Tuttavia, alcuni gatti preferiscono le lettiere tradizionali alle lettiere a cassetta. Scoprite quale tipo di lettiera preferisce il vostro gatto e cercate di acquistarla.
  6. Cospargere la lettiera. Una volta che la lettiera è completamente asciutta, è possibile riempirla con la lettiera. È importante sapere quanta lettiera è sufficiente. Se c’è troppo materiale di riempimento, il gatto (soprattutto se si tratta di una razza a pelo lungo) spargerà il materiale di riempimento quando esce dalla vaschetta e alcuni gatti potrebbero rifiutarsi di usare la vaschetta a causa di questo inconveniente. Se la lettiera è insufficiente, il gatto non sarà in grado di seppellire i propri escrementi. Inoltre, se la lettiera non è sufficiente, può esserci un odore sgradevole in casa.

Pulizia più approfondita

La toelettatura quotidiana non sempre produce i risultati desiderati, ma pulire la lettiera ogni giorno non ha senso. È sufficiente una volta alla settimana o, se avete più animali, due volte alla settimana.

-Pubblicità-

Algoritmo per la pulizia della lettiera del gatto:

  • Raccogliere tutto il contenuto del contenitore in un sacchetto della spazzatura;
  • Sciacquare la lettiera sotto l’acqua corrente calda per eliminare la placca;
  • Immergere la vaschetta per 5-7 minuti; l’aggiunta di detergenti delicati non è irragionevole;
  • Spazzolare il fondo e la griglia della vaschetta;
  • Sciacquare accuratamente la vaschetta con acqua fredda per rimuovere eventuali residui di detergente;
  • Asciugare la vaschetta. Si può fare con un panno asciutto, al sole o anche con un asciugacapelli;
  • Utilizzare nuovamente il bicarbonato di sodio per neutralizzare gli odori sgradevoli: una piccola quantità può essere versata sul fondo della vaschetta, seguita dall’aggiunta del riempitivo.

Suggerimenti

  1. Se il vostro animale domestico sparge la lettiera, potete acquistare una lettiera coperta o un contenitore con una rete.
  2. Per evitare di contrarre la toxoplasmosi durante le pulizie, utilizzate comunque un respiratore o almeno una mascherina monouso.
  3. Considerate le preferenze del vostro animale per una lettiera e un contenitore più comodi.

Conclusione – Come pulire la lettiera del gatto?

In conclusione, la pulizia della lettiera del gatto è un’importante responsabilità per ogni proprietario di gatto. Una lettiera pulita non solo garantisce il benessere del gatto, ma contribuisce anche a mantenere un ambiente sano e igienico per te e la tua famiglia. Ci sono diverse opzioni di lettiera tra cui scegliere e diversi metodi per la pulizia, quindi è importante trovare ciò che funziona meglio per te e il tuo gatto. Con una routine di pulizia regolare e attenzione ai dettagli, mantenere la lettiera del tuo gatto pulita e fresca sarà un’abitudine facile da seguire e che ripagherà con un gatto sano e felice.

Cristina Giordano
Cristina Giordanohttps://appuntisulblog.it/
Ciao a tutti, sono Cristina Giordano, una blogger che si occupa di moda, viaggi, tecnologia, alimentazione e benessere.

3 Commenti

Sottoscrivi
Notificami
3 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Rita Caputo

Io ho un gatto in casa e usa la lettiera e devo dire che questo articolo mi ha davvero aiutata! 🙂

Manuela

Ecco non sapevo del trucchetto dello strato di bicarbonato per eliminare i cattivi odori, c\’è sempre da imparare.

Sara Bontempi

Se mi dimentico di cambiare la lettiera il mio gatto ci si siede davanti e mi guarda con sguardo minaccioso 😉 A parte gli scherzi, è importantissimo sapere come pulirla, anche per una buona salute del gatto.

Articoli Correlati

Pulire casa: 5 elettrodomestici indispensabili

Pulire casa 5 elettrodomestici indispensabili. Sicuramente un modo per alleggerire le pulizie c’è e riguarda l’uso di elettrodomestici...

Lavare i vestiti con detersivo per piatti, 8 step

Una soluzione semplice ed economica per mantenere i nostri vestiti puliti ed in buone condizioni. Come lavare i vestiti...

Prelavaggio lavatrice cosa serve 5 pro e contro

Prelavaggio lavatrice cosa serve 5 pro e contro di un programma che consente di prenderti cura della biancheria...

Lavanderia 5 tipologie di lavaggio a secco

Lavanderia 5 tipologie di lavaggio a secco per lavare e smacchiare capi di abbigliamento che richiedono cure particolari...
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina