Napoli rimane la meta più ambita dai turisti nazionali

Date:


Napoli rimane la meta più ambita dai turisti nazionali dopo Roma. Solo qui si possono gustare pizze insolite e allo stesso tempo visitare tante attrazioni che nessun’altra città d’Italia può offrire. 

Napoli rimane la meta più ambita dai turisti nazionali

Fu da qui che iniziò una marcia vittoriosa, prima in Italia e poi nel mondo. In questa città sono comparsi i primi pomodori, che sono stati portati dal Nuovo Mondo.

A Napoli fu inventata la pizza “Margherita”

Napoli rimane la meta più ambita dai turisti nazionali

Tra i principali fan della pizza locale c’era il re italiano Umberto I, dal quale a Napoli prendono il nome due cose: una galleria e una varietà locale di pizza. 

Napoli rimane la meta più ambita dai turisti nazionali

La Galleria Umberto I è una vera e propria galleria di negozi. Per il turista curioso, c’è quasi tutto: souvenir, boutique, libri, caffè … Vale davvero la pena fare una pausa qui, dato che l’ottimo caffè e il gelato locale non sono solo gustosi, ma anche più economici che a Roma. 

Ma per quanto riguarda le antiche rovine?  

Napoli rimane la meta più ambita dai turisti nazionali

Le antiche città di Ercolano e Pompei hanno ancora misteriosi vuoti di persone e animali, riempite d’intonaco. Tutte le rovine sono numerate e ogni turista può scoprire tutti i dettagli di una particolare rovina dal catalogo che viene venduto proprio accanto a essa. 

Napoli rimane la meta più ambita dai turisti nazionali

I turisti vengono regolarmente trasportati in queste città sia da specifici autobus a due piani che da treni elettrici che passano dal grandioso vulcano Vesuvio, che sovrasta Napoli. 

Napoli rimane la meta più ambita dai turisti nazionali

Sul litorale napoletano svetta con le sue torri l’impareggiabile castello del Maschio Angioino, già diventato una sorta di biglietto da visita di Napoli. E se giri lo sguardo di lato, puoi vedere un altro maestoso castello del XVII secolo, ordinato dal re spagnolo Filippo II ..

-Pubblicità-

Ma dove senza le famose catacombe? 

Napoli rimane la meta più ambita dai turisti nazionali

Le catacombe sono vere città sotterranea, dove per secoli le popolazioni locali hanno costruito cisterne, chiese e persino cimiteri. Durante la seconda guerra mondiale, queste catacombe furono utilizzate dalla gente del posto come rifugi antiaerei affidabili. 

Ma è meglio chiedere alla gente del posto informazioni sulle catacombe, poiché la realtà e i dati sulla mappa turistica potrebbero non coincidere. 

Vale la pena scendere sulla costa, recarsi in un’osteria locale, ordinare del pesce fresco consegnato dal pescato mattutino e, naturalmente, il famoso vino locale, il cui raccolto si raccoglieva proprio alle pendici del Vesuvio. 

Cristina Giordano
Cristina Giordanohttps://appuntisulblog.it/
Ciao a tutti, sono Cristina Giordano, una blogger che si occupa di moda, viaggi, tecnologia, alimentazione e benessere.
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

Articoli Correlati

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina