Weekend a Napoli, 12 consigli per svagarsi in 2 giorni

Date:

Un posto molto speciale con il suo colore e le sue caratteristiche uniche. Vedere i luoghi d’interesse di Napoli significa ampliare i propri orizzonti e diventare una persona ancora più evoluta.

Weekend a Napoli, 12 consigli per svagarsi in 2 giorni. Un posto fantastico con meravigliose attrazioni turistiche da offrire. Non solo per gli amanti dell’espresso o della pizza italiana, strade strette e affascinanti, meritano attenzione le boutique e i ristoranti, le chiese, i castelli, musei, ville e altri oggetti interessanti. Il centro storico di Napoli è nella lista del patrimonio dell’UNESCO e per una buona ragione. Un’altra attrazione di Napoli è collegata al Vesuvio, l’antica città romana di Pompei. Fu a seguito dell’eruzione del vulcano Pompei che furono quasi completamente distrutti, e oggi qui si trova un grandioso museo a cielo aperto. Goditi il ​​bel tempo a Napoli e preparati a esplorare una delle città più caratteristiche d’Italia!

Weekend a Napoli, 12 consigli per svagarsi in 2 giorni.

Scopri monumenti medievali e fai un viaggio attraverso le rovine sotterranee della città. Sentiti come un re italiano in pittoreschi castelli, palazzi e altro ancora! In questa città si trova il vulcano più famoso del mondo, il Vesuvio, l’unico vulcano attivo in Europa, non è solo molto bello, ma anche incredibilmente pericoloso. L’intero territorio limitrofo è una vasta riserva naturale, percorribile attraverso appositi percorsi escursionistici.

1. Entra nel medioevo con i 7 castelli di Napoli

Weekend a Napoli, 12 consigli per svagarsi in 2 giorni
Weekend a Napoli, 11 consigli per svagarsi – Maschio Angioino

Weekend a Napoli in 2 giorni. Entra nel passato medievale di Napoli e visita alcuni dei 7 maestosi castelli del XIII secolo come il Maschio Angioino, a breve distanza dal municipio, una delle strutture più iconiche di Napoli, residenza dei reali italiani fino all’inizio del XIX secolo. Oggi, il glorioso edificio è un centro culturale ed è sede del Museo della Città che contiene affreschi, dipinti e altre importanti collezioni dell’iconica fortezza.

2. Ammira il Palazzo Reale di Napoli

Weekend a Napoli, 12 consigli per svagarsi in 2 giorni
Weekend a Napoli, alcuni consigli per divertirsi – Palazzo Reale

Passeggia per le strade di Napoli e raggiungi la Piazza del Comune, Piazza del Plebiscito, considerata la più grande della città. Qui si trova il Palazzo Reale, la Chiesa di San Francesco dove al centro si erge una statua del Re Vittorio Emanuele II. Ammira il maestoso edificio del 17 secolo con statue gigantesche, un tempo la residenza dei reali italiani. Successivamente, il Palazzo Reale divenne museo e biblioteca nazionale per ospitare splendide collezioni neoclassiche. Nei pressi il Teatro Verdi, la Galleria Umberto I e il noto bar Gambrinus.

3. Esplora Spaccanapoli, Centro Storico

Esplora la strada più famosa di Napoli, Spaccanapoli, un labirinto nel centro della città. Lo spartiacque napoletano corre lungo una freccia est-ovest, tagliando in due di fatto la città vecchia. Durante il giorno, questa stretta strada lastricata brulica di un misto di turisti, acquirenti locali, passanti e la vivace festa serale. Molti dei siti più famosi di Napoli si trovano a pochi passi da qui, è facile perdere una giornata girovagando, guardando e bevendo nell’atmosfera più napoletana.

4. Fai shopping in uno dei mercati più vivaci di Napoli.

Weekend a Napoli in 2 giorni. Il mercato più antico del centro di Napoli si trova nella vivace e colorata zona di Montesanto. Per chi è interessato al cibo e alle usanze culinarie locali, una visita qui è d’obbligo, per assistere alla vita di strada napoletano che si svolge quotidianamente. Il caotico mercato si trova intorno a Via della Pignasecca, dove bancarelle e piccoli negozi vendono di tutto, dal pesce fresco e frutti di mare esposti in vasi larghi, frutta e verdura fresca a confezioni multiple di calzini economici e falsi profumi.

-Pubblicità-

5. Trova la quiete al Duomo di Napoli

Weekend a Napoli in 2 giorni. Lasciati abbagliare dallo scintillante Duomo di Napoli e dall’antico battistero sotterraneo, sede dell’arcivescovo di Napoli e chiesa principale della città. Una chiesa cattolica romana più suggestiva dell’Italia meridionale visitata dalla fine del XIII secolo con una splendida esposizione di stili barocco, gotico e rinascimentale.

Weekend a Napoli, 12 consigli per svagarsi in 2 giorni
Duomo di Napoli – interno

Le opere d’arte che compongono l’interno del Duomo di Napoli sono evidenziate dalla Cappella Reale dei Tesori in San Gennaro. I più notevoli sono gli affreschi eloquenti e le suggestive sculture in bronzo lungo l’altare. Scopri la fiala del sangue dell’amato San Gennaro. La leggenda spiega che Napoli cadrà in disgrazia se il sangue non si liquefa quando viene tirato fuori.

6. Prendi il sole al porto di Napoli

 Weekend a Napoli, 12 consigli per svagarsi in 2 giorni
Weekend a Napoli, 11 consigli per divertirsi – lungomare Caracciolo

Weekend a Napoli in 2 giorni. Se ti piacciono i panorami e i suoni del mare, una visita al Porto di Napoli è il modo perfetto per rilassarti e goderti il ​​bel tempo di Napoli. Dirigiti al Castello dell’Ovo per una vista mozzafiato sul Golfo di Napoli le cui fortificazioni costiere sono le più antiche di Napoli e risalgono al VI secolo a.C. Passeggia sul lungomare Caracciolo ricco di colori, hotel e negozi. 

7. Immergiti nel verde all’Orto Botanico

Weekend a Napoli, 12 consigli per svagarsi in 2 giorni
Napoli – Orto Botanico

Gli amanti della natura saranno deliziati da una visita a questo straordinario giardino botanico, una struttura dell’Università Federico II, che fa parte della Facoltà di Scienze Naturali. Aperto per la prima volta all’inizio del XIX secolo, questa vasta collezione di migliaia di piante è una delle più ricche d’Italia. Cammina attraverso i giardini di questa bellissima collezione e senti la tranquillità nel giardino.

8. Visita il mondo sotterraneo napoletano e le Catacombe di San Gennaro

Weekend a Napoli in 2 giorni. Scendi in profondità ed esplora il mondo sotterraneo napoletano a 35 metri sotto il livello stradale verso la parte settentrionale della città e assisti a strani luoghi di sepoltura. Le camere che Greci e Romani scavarono per costruire templi e le aree che usavano come tombe furono incorporate nella rete idrica della città e poi utilizzate come rifugi durante la seconda guerra mondiale.

Weekend a Napoli, 12 consigli per svagarsi in 2 giorni
Napoli sotterranea

Un tempo cava di tufo poroso, il Cimitero delle Fontanelle è immerso nella bolla del rione Sanità. La Madre del Buon Consiglio segna l’ingresso del cimitero a più piani risalente al III e IV secolo, la cripta fu successivamente trasformata in un imponente cimitero cristiano. Passeggia nel labirinto di tunnel bui e osserva innumerevoli tipi di tombe scavate nel terreno. Ancora più intriganti sono le opere d’arte che fiancheggiano queste spaventose rovine sotterranee mentre percorri il sentiero tortuoso.

9. Scopri l’area geotermica sotterranea di Napoli

Weekend a Napoli in 2 giorni nel profondo delle strade di Napoli dove si trovano una serie di cunicoli che vantano un meraviglioso livello di attività geotermica. Le rovine sotterranee sotto il Vesuvio, Pompei ed Ercolano in particolare sono state per secoli luoghi privilegiati per vari progetti minerari. Cunicoli utilizzati per creare acquedotti, cunicoli di drenaggio e bacini artificiali per i napoletani.

-Pubblicità-

10. Passeggia nella Napoli di Elena Ferrante.

Un tour a piedi dei quartieri dove vengono girati i famosi romanzi napoletani di Elena Ferrante. Portati nella Napoli degli anni ’50, seguendo le orme delle scrittrici napoletane Lila e Lenù. Seguendone le passeggiate educative ti porteranno nel Rione Luzzatti, situato nel quartiere di Poggioreale della classe operaia, e in altri luoghi immortalati nei libri di Ferrante, fermandoti lungo il percorso per ammirare affreschi e rinfreschi locali.

11. Guarda uno spettacolo al Teatro di San Carlo

Weekend a Napoli, 12 consigli per svagarsi in 2 giorni
Teatro San Carlo a Napoli

Assisti a una grande esibizione di artisti di talento! Il più antico teatro dell’opera ininterrottamente operativo del mondo ha affascinato i visitatori dal 1737. Grazie alla fama e al design illustre del teatro, divenne la pietra angolare dell’opera in Europa. Il pubblico non solo gode di uno spettacolo meraviglioso, ma l’ambientazione dell’edificio stesso è una magnifica opera d’arte, il design del soffitto è una testimonianza del contributo della città alle arti nel corso della storia. A San Carlo si esibivano artisti eccezionali come Enrico Caruso, Mario del Monaco e Franco Corelli. 

12. Assapora l’autentica pizza napoletana

Weekend a Napoli in 2 giorni. Un viaggio a Napoli non sarebbe completo senza una deliziosa fetta di pizza dietro ogni angolo, ci sono decine di pizzerie che vanno molto orgogliose del loro mestiere. Cerca i negozi che utilizzano forni a legna e includono i pomodori, la mozzarella e la farina appropriati nelle loro ricette.

Il modo migliore per girare la città

Per un Weekend a Napoli in 2 giorni il modo migliore per girare la città è a piedi o in metropolitana. Tutti i trasporti via terra sono estremamente lenti. E la metropolitana, in particolare alcune stazioni, sono nella lista delle più belle d’Europa.

Cristina Giordano
Cristina Giordanohttps://appuntisulblog.it/
Ciao a tutti, sono Cristina Giordano, una blogger che si occupa di moda, viaggi, tecnologia, alimentazione e benessere.

2 Commenti

Sottoscrivi
Notificami
2 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Sara Bontempi

Aggiungerei anche visitare il Cristo Velato, una scultura a dir poso incredibile da vedere dal vivo!

Mara o

Sono stata a Napoli di assaggio diverse volte ma non ho mai dormito li…mio figlio, invece ci va spesso per lavoro

Articoli Correlati

Parco archeologico di Cuma: 6 attrazioni

Parco archeologico di Cuma: 6 attrazioni

Cose da vedere in 2 ore ad Ischia: il Castello Aragonese

Castello Aragonese Ischia da vedere in 2 ore, un castello medievale nel comune di Ischia Ponte, su un...

San Gerardo Maiella protettore dei bambini

Un religioso canonizzato nel 1904 che, fin dall’infanzia, era molto religioso. San Gerardo Maiella protettore dei bambini nacque...

Cosa vedere nel parco del Cilento e Vallo di Diano

Cosa vedere nel parco del Cilento e Vallo di Diano, creato nel 1991 e nel 1997 dichiarato Patrimonio...
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina