Piante allucinogene sacre nel mondo

Piante allucinogene sacre nel mondo

Piante allucinogene sacre nel mondo

Uno dei più antichi sistemi per valicare i limiti della percezione umana: funghi, erbe, piante, oli, semi e radici.

Le Piante allucinogene sacre nel mondo. Quali sono e che ruolo hanno nella storia dell’uomo? Scopriamole nel libro di Daniel S. Worthon: Conoscere le piante allucinogene di Savelli Editori, edito nel 1980 con ricchi dettagli e foto. Fin dall’antichità l’uomo raccoglieva insieme alle piante commestibili per alimentarsi e vivere, ma queste hanno rappresentato qualcosa di più del semplice fabbisogno alimentare. Davano una spinta alla mente umana, liberando forme, colori, spazio e movimento con effetti fantastici che conferivano a queste piante un carattere sacro. Sostanze allucinogene che popoli lontani hanno coltivato e continuano a farlo ancora oggi.

Piante allucinogene sacre nel mondo

Piante allucinogene sacre nel mondo
Piante allucinogene sacre nel mondo

Nella struttura dei composti organici delle piante allucinogene sacre nel mondo, è presente il Carbonio che a sua volta possono contenere azoto come la Cannabis indica, cioè la marijuana. Tali piante sono considerate come veicoli di apprendimento delle nostre capacità intellettive. In tempi più recenti tali piante furono bandite e confinate in un mondo criminalizzato da bandire. Ma la storia umana si evolve e fa trapelare una nuova disponibilità al desiderio psichedelico che fa riprendere quelle scoperte antiche.

Cosa sono le piante allucinogene?

Le piante allucinogene sono piante che, se assorbite dal sistema umano, modificano le percezioni e provocano le allucinazioni sia visive che uditive, tattili, olfattive e gustative. Molte persone eseguono tale pratica nel tentativo di poter assaporare un esperienza mistica o religiosa.

Sostanze allucinogene vere e false

Le sostanze allucinogene false producono allucinazioni secondarie in quanto colpiscono il funzionamento normale dell’organismo producendo deliri. Sembrano agire in questo modo alcune componenti degli oli essenziali, cioè gli elementi aromatici responsabili dell’odore caratteristico delle piante. Un esempio, l’olio di noce moscata, cannella, del ginepro e altre sostanze aromatiche che usiamo in casa da secoli.

Esperienze mistiche e visioni metafisiche nelle società primitive

Nelle società primitive gli allucinogeni incidevano su tutti gli aspetti della vita: salute, malattia, pace, guerra, passato e futuro, vita domestica e viaggi, caccia e agricoltura. A esse viene attribuita un’influenza sulla vita che precede la nascita e che segue la morte. Importanza particolare l’utilizzo delle piante allucinogene e bacche tossiche per scopi medici e religiosi. I popoli aborigeni credono che tali piante siano lo strumento di mediazione tra gli dei e l’uomo. Nota la pratica di masticare alcune foglie di alloro prima della profezia, ma nel caso dell’oracolo di Delfi, nell’antica Grecia, probabilmente si trattava di un vero e proprio allucinogeno.

READ  Novecento nel Duemila per riscoprire romanzi del 900

Utilizzo degli allucinogeni per altri scopi

L’utilizzo degli allucinogeni per altri scopi varia, poi, da una cultura a un’altra. Molte di loro sono essenziali nei riti d’iniziazione degli adolescenti. Gli Algonchini davano ai loro giovani un narcotico, il vysoccan, che li sconvolgeva per una ventina di giorni nel corso dei quali perdevano la memoria per poter accedere all’età adulta. Riti analoghi nel Gabon con le radici d’iboga, e in Amazzonia con il caapi. Nell’America del Sud, alcune tribù prendono l’ayahuasca per predire il futuro, per togliere malefici ed eseguire riti di guarigione. Pratiche che ancora usano gli indigeni del Messico, utilizzano il fungo convolvolo volubilis e il peyotl per predire il futuro.

Panoramica delle piante allucinogene nel mondo

Piante allucinogene sacre nel mondo
Fiore e frutto della Belladonna
  • Piante europee – Rosolaccio, Belladonna e Mandragora
  • Piante asiatiche – Agara, Datura e Dutra, Marijuana, hashish o canapa, Menta del Turkestan, Ruta di Siria
  • Funghi – Ergot, Nonda, Ovulo malefico
  • Piante africane – Iboga, Kanna, Kuashi
  • Le due Americhe: Funghi: Funghi messicani, Psilocybe, Vescie di lupo
  • Cactus: Organo, San Pedro, Tsuwiri
  • Alberi: Culebra borrachero, Rapè dos Indios, Virola
  • Piante – Cetriolo selvatico, Fava di Mescal. Ginestra scozzese e spagnola, Tupa o tobacco del Diablo.

Nel libro di Daniel S. Worthon sono descritte oltre 100 specie di piante allucinogene, pochissime se relative alla stragrande maggioranza della flora nel mondo. In Italia si conoscono solo 20 specie all’attivo.

4 thoughts on “Piante allucinogene sacre nel mondo

  1. ciao mi piace studiare le piante fitoterapiche e le piante in genere questo libro deve essere molto interessante…la datura non ha solo fiori stupendi allora:-) anche altro!

Leave a Review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *