10 Città turistiche in Umbria da visitare

Date:

10 Città turistiche in Umbria da visitare nel centro dell’Italia, che ospita molte città collinari etrusche e medievali. L’Umbria è spesso indicata come il cuore verde d’Italia per i suoi parchi naturali e ha uno dei laghi più grandi d’Italia.

Numerosi sono i paesi e gli angoli panoramici di grande pregio ornamentale in questa zona, appena usciti da una cittadina elegante e semplice, a pochi chilometri di distanza, si trova un’altra ridente cittadina con un altro stile. In Umbria, arte e architettura, città e campagna, tutto è in armonia. 

L’ Umbria, situata nell’Italia centrale, è relativamente piccola e l’unica regione in Italia senza una costa. I comuni sotto la sua giurisdizione sono 92, con una superficie di 8.456 Kmq ed una popolazione di circa 810.000 abitanti, la densità abitativa è la metà della densità abitativa media italiana, il capoluogo è Perugia.

Le migliori città collinari dell’Umbria, monumenti e attrazioni turistiche: Storia dell’Umbria

Quest’area è stata occupata dall’Umbria fin dall’VIII secolo aC, quando gli Umbri erano pacifici tribù di contadini, e successivamente fu governata dagli Etruschi e poi dai Romani. Nel medioevo i Longobardi stabilirono in questa zona un ducato centrato a Spoleto. Nel XIII secolo d.C. l’Umbria fu frammentata in città-stato separate che rimasero fino all’unità d’Italia nel 1860. La gloria di quel tempo è ancora oggi visibile nella storica città dell’Umbria. 

10 Città turistiche in Umbria da visitare
10 Città turistiche in Umbria da visitare – Duomo di Spoleto

Numerose chiese romaniche, palazzi nobiliari locali, massi realistici e innumerevoli patrimoni medievali si trovano a Perugia, capoluogo di regione, o in città minori come Gubbio, Montefalco e Todi che si irradiano dal centro verso i dintorni. Nell’architettura di Spoleto sono conservati elementi medievali, resti romani e alcune delle chiese più antiche d’Italia, e la città è famosa per i suoi festival artistici estivi. Nel territorio spoletino la campagna organizzata dipinge un quadro a scacchiera e i borghi storici conservano bene le loro tradizioni. 

Assisi è la città natale di San Francesco, il principale guardiano d’Italia, con gli affreschi della Basilica di Francesco di Giotto. Sulle spettacolari scogliere vulcaniche di Orvieto si trova la più bella cattedrale cattolica romano-gotica d’Italia. 

I rigogliosi boschi di querce, i limpidi ruscelli e i terreni fertili nutrono molte cose meravigliose, meglio conosciute per il salmone, i tartufi commestibili e i formaggi, producendo un gustoso olio d’oliva. Anche la qualità delle lenticchie ha vinto premi. I vigneti di Torgano e Montefalco producono una varietà di vini rinomati. I primi abitanti della zona furono Umbri ed Etruschi, poi fu conquistata nel 295 ac dai romani.

-Pubblicità-

Durante la seconda guerra punica Annibale sconfisse l’esercito romano al Lago Trasimeno. Poi nel 40 aC, durante la guerra civile tra Marco Antonio e Ottaviano, fu distrutta Perugia, famosa città del periodo etrusco. Dopo la caduta dell’Impero Romano d’Occidente, il luogo fu teatro di lotte tra Ostrogoti e Bisanzi, mentre i Longobardi fondarono il Ducato di Spoleto nel 571. A metà del XIII secolo Carlo Magno conquistò gran parte del territorio, per poi dedicarlo al Papa.

Successivamente, annettendo i territori di alcuni piccoli tiranni, formò gradualmente lo Stato Pontificio nel XIV secolo fino al XVIII secolo. Con l’avvento della Rivoluzione francese in tutta l’Europa, l’area divenne parte della Repubblica Romana (1789-1799).

Come visitare l’Umbria

Da visitare assolutamente il capoluogo, Perugia, una città non troppo grande dove passeggiare lungo il Corso Vanucci, ammirando il magnifico Duomo e la fontana di Piazza d’Italia, da cui si gode una magnifica vista sulla valle circostante e finire il tour al Sandri, un caffè-pasticceria, antico 150 anni, per un caffè ristoratore e una merenda gustosa.

Continuando verso Est, si incontra Assisi, sede della magnifica chiesa dedicata a San Francesco d’Assisi, recentemente restaurata dopo il terremoto dell’80, con gli affreschi di Giotto e la chiesa di Santa Chiara, di forma austera e severa.

Proseguendo verso Sud, si arriva a Orvieto, paesino arroccato sulla cima di una collina rocciosa da cui si possono ammirare splendidi paesaggi. Meglio parcheggiare alle basi della collina, a Orvieto Scalo, e prendere una navetta o la funicolare che vi porterà in prossimità del Duomo, che vi accoglierà con la facciata costruita con due pietre di diverso colore e l’interno piuttosto severo ed essenziale, illuminato dalla luce delle grandi finestre di alabastro.

10 Città turistiche in Umbria da visitare

Già nel Medioevo e nel Rinascimento, come ci racconta la storia dell’Umbria, molti artisti hanno gareggiato per dipingere la sua bellezza. Molti antichi monasteri, casali, chiese e castelli sono stati trasformati in case di campagna, regalando agli ospiti un’atmosfera medievale e una vera esperienza di viaggio pittoresco. Ecco i posti migliori da visitare durante la tua vacanza in Umbria.

1. Perugia

10 Città turistiche in Umbria da visitare
Perugia

La città di Perugia è il capoluogo del distretto, con una popolazione di 150.000 abitanti. Dista 150 chilometri da Roma, facilmente raggiungibile in auto, treno o aereo. Il centro storico è di Via Wannucci che prende il nome dal pittore locale Peter Wannuqi. All’estremità nord della strada si trova piazza del 4 novembre con una fontana al centro e la cattedrale del XV secolo dove si erge una statua di papa Giulio e un pulpito per San Pietro.

-Pubblicità-

Perugia ha molto da vedere ed è ben servita dai mezzi pubblici, il che la rende una buona base per esplorare le città collinari dell’Umbria. Perugia ha buone scuole italiane, un festival jazz famoso in tutto il mondo e un festival del cioccolato. Nei dintorni c’è un delizioso borgo medievale —–Rasiglia

2. Assisi

Assisi è famosa per la città natale San Francesco, il santo patrono d’Italia. La Basilica di San Francesco d’ Assisi custodisce la tomba di San Francesco ed è un popolare luogo turistico e di pellegrinaggio. Assisi ha molte altre interessanti chiese, rovine romane, rovine medievali, musei e negozi nel suo centro medievale fortificato. Nelle vicinanze ci sono ottime passeggiate fuori città nella campagna e terme francescane Village dove rilassarsi. Interessante la visita alla Rocca Maggiore ad Assisi, un tuffo nella storia che contiene un piccolo museo.

3. Orvieto

10 Città turistiche in Umbria da visitare
Orvieto

La città collinare di Orvieto, che si trova in cima a massicce scogliere di granito, è uno spettacolo impressionante. Abitata fin dall’epoca etrusca, i monumenti e i musei di Orvieto vantano una storia millenaria. Lo splendido duomo con la facciata a mosaico è uno dei migliori monumenti medievali in Italia. Orvieto è facilmente raggiungibile in auto o in treno ed è un ottimo punto di partenza per fantastiche gite di un giorno a Roma o per esplorare l’Umbria meridionale e la Toscana. Il territorio di Orvieto è costellato di tombe etrusche e vigneti.

4. Spoleto

10 Città turistiche in Umbria da visitare
Spoleto

Spoleto è una città collinare fortificata e una delle città più grandi dell’Umbria meridionale. Spoleto ha siti etruschi, romani e medievali. Spoleto è una delle rocche medievali, e se attraversi la profonda valle su un lato della Rocca vedrai lo spettacolo più famoso di Spoleto, il Ponte delle Torri. L’antica chiesa longobarda di San Salvatore è Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Tra la fine di giugno e l’inizio di luglio, Spoleto ospita due festival mondiali, il Festival dei due mondi.

-Pubblicità-

5. Todi

10 Città turistiche in Umbria da visitare
Todi

Una delle mie città collinari preferite, Todi è un pittoresco villaggio fortificato con vista sulla campagna. A causa della vicinanza delle attrazioni, Todi può essere facilmente esplorata in un paio d’ore, ma ci sono alcuni posti fantastici per avere una buona vista o semplicemente godersi l’atmosfera. Todi o la campagna circostante sarebbero una base tranquilla per una visita, in particolare nel sud dell’Umbria. Soprattutto se viaggi in auto.

6. Gubbio

Gubbio è una città collinare medievale ben conservata costruita in pietra calcarea grigia. Il centro compatto di Gubbio ha una buona selezione di monumenti medievali, gotici e rinascimentali. Fuori città si trova l’Anfiteatro Romano. Gubbio ha una posizione panoramica sulle pendici inferiori del Monte Ingino, con splendide viste sulla campagna.

10 Città turistiche in Umbria da visitare
Gubbio

Gubbio, come Assisi, condivide la fama di città più medievale dell’Umbria. Sentieri tortuosi profondi, case color terracotta sono circondate dai lussureggianti Monti Albani intorno agli Appennini. La città, come Tota Icuvina, fu fondata dagli Umbri nel III secolo aC, e Gubbio fu ulteriormente elevata a colonia romana nel I secolo dC.

Nell’XI secolo Gubbio ampliò lo squilibrio della regione del Monte Igino come comune autonomo. Dal 1387 al 1508 Gubbio fu governata dal Duca di Montefeltro di Urbino. La cattedrale è famosa per il suo magnifico soffitto a volta, la cui linea della cupola simboleggia la forma della mano dell’autore della preghiera. Di fronte alla chiesa si trova la Loggia dei Tessitori Tiratori, dove si lascia asciugare la lana. Sul lato ovest si trovano le rovine di un anfiteatro romano del I secolo d.C.

7. Castiglione del Lago sul Lago Trasimeno

10 Città turistiche in Umbria da visitare
Lago Trasimeno

Lago Trasimeno è uno dei migliori laghi d’Italia. Le tre pittoresche isole sono raggiungibili in traghetto e ci sono spiagge intorno al lago. Uno dei borghi più belli è Castiglione del Lago, castello con centro medievale e lago. Il lungolago fu teatro di una famosa battaglia tra Annibale e Roma.

8. Norcia

La parola noricia deriva da Norcia come un tipo di negozio di alimentari italiano, una cittadina famosa per i suoi salumi. Nella parte sud-orientale dell’Umbria, Norcia si trova su una collina all’ingresso del parco dei Monti Sibillini e costituisce una buona base per esplorare il parco. La città stessa è piuttosto pianeggiante ed è circondata da mura del XIV secolo. I resti romani possono essere visti in molti luoghi e ci sono castelli.

9. Narni

10 Città turistiche in Umbria da visitare
Narni

Narni è un piccolo centro collinare considerato il centro geografico dell’Italia continentale. Il borgo medievale fu un importante insediamento romano e fece parte dello Stato Pontificio dal XII al XIV secolo. Narni ha molti edifici interessanti e c’è un’interessante passeggiata fino al Ponte Cardona del I secolo, parte dell’acquedotto romano Formina. Lungo questa passeggiata boscosa incontrerete cartelli che indicano il centro geografico dell’Italia.

10. Ferentillo

10 Città turistiche in Umbria da visitare
Ferentillo – museo delle mummie

Il Museo delle Mummie di Ferentillo, piccolo paese dell’Umbria meridionale, è uno dei luoghi più strani dell’Umbria. I corpi sepolti sotto la Chiesa di Santo Stefano sono stati conservati e mummificati da un raro fungo microscopico che ha attaccato i cadaveri. Alcune delle mummie meglio conservate sono ora esposte nel Museo delle mummie sul pavimento della chiesa.

Altri borghi panoramici da visitare sono:

  • Arrone (paese collinare fondato nel IX secolo con castello in legno che domina il Nera),
  • Bevagna (con la piazza più bella d’Italia (Silvestro) Piazza Silvestri),
  • Citerna (borgo murato ricco di arte e storia, e complesso borgo medievale, famoso per il suo museo della ceramica e della ceramica),
  • Città di Castello (ponte e castello sulla collina)
  • Montefalco (paesaggio panoramico noto per la produzione di vino e olio d’oliva),
  • Montone (borgo medievale murato),
  • San Gemini (paese fin dai tempi dei romani famoso per la sua attività mineraria dell’acqua),
  • Spello (città d’arte)
  • Torgiano (borgo medievale ben conservato, produttore di buon vino rosso e museo del vino rosso).

Gastronomia Umbra

Gli ingredienti più iconici della regione Umbria sono il tartufo nero e la carne di maiale, che sono una parte importante di molti piatti di questa regione. I tartufi neri vengono solitamente macinati o tritati piuttosto che affettati come lo sono i tartufi bianchi del nord. I piatti qui sono naturali e di stagione, semplici ma ricchi di sapore.

La maggior parte dei piatti ha solo una manciata di ingredienti, mentre le carni come manzo, maiale, pollo, fagiano, faraona, tordo e colombaccio sono solitamente al girarrosto, bollite, grigliate o al forno a legna. Il piatto di carne più famoso dell’Umbria è la porchetta (maialino arrosto; maialino nero selvatico arrosto lentamente ripieno di finocchi, frattaglie e aglio). 

Eventi in Umbria

Varie città sono famose a causa di vivaci manifestazioni come il Palio dei Terzieri, organizzato dalla Città della Pieve nel mese di Agosto e il Festival dei due Mondi, con artisti di fama internazionale, che si tiene a Spoleto. La regione, per la sua ricchezza di acque termali, ha un ottimo sviluppo del turismo nei centri benessere.

Cristina Giordano
Cristina Giordanohttps://appuntisulblog.it/
Ciao a tutti, sono Cristina Giordano, una blogger che si occupa di moda, viaggi, tecnologia, alimentazione e benessere.
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

Articoli Correlati

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina