7 Curiosità sulla Corea del Nord, regime riservato e autoritario

Date:

Ogni paese del mondo ha qualcosa che lo contraddistingue e lo ha come simbolo, così come la Gran Bretagna si distingue per l’orologio del Big Ben, l’Australia con i canguri, e l’Italia è famosa per la pizza.

In questo articolo vi sveleremo le 7 Curiosità sulla Corea del Nord, un regime che rende difficile ottenere informazioni accurate e un paese rimane in gran parte chiuso al resto del mondo.

Il discorso è diverso per quanto riguarda la Corea del Nord, che è stato dominato dalla segretezza e dalla paura nel corso degli anni. Fino a quando non sono stati rivelati alcuni strani dettagli su di esso, che sono legati al socialismo di stato e alla sua adozione.

7 curiosità sulla Corea del Nord, ne citiamo alcune come segue: 

  1. La Corea del Nord ha il suo calendario, poiché è un errore credere che l’anno corrente in Corea del Nord sia il 2018, poiché il calendario ha iniziato il suo primo anno dalla nascita del loro leader spirituale Kim Song nel 1912 d.C. 
  2. È vietato celebrare il Natale se cade l’otto luglio e il diciassette dicembre di ogni anno perché queste due date coincidono con la data della morte di due dei loro più grandi capi. 
  3. Un piccolo numero di cittadini è autorizzato ad accedere a siti web su Internet. 
  4. I maschi sono costretti ad assomigliare ai loro capi nelle acconciature. 
  5. La Corea del Nord ha una città a servizio completo vuota al confine con la sua vicina, la Corea del Sud. 
  6. La Corea del Nord ha assunto i fan per tifare la squadra di calcio durante le qualificazioni ai Mondiali 2010. 
  7. La percentuale di strade asfaltate in Corea del Nord è molto bassa. 

La popolazione raggiunge i 25 milioni e mezzo di persone, secondo le ultime stime delle Nazioni Unite, che costituiscono lo 0,34% della popolazione mondiale totale, e la Corea del Nord si colloca al 52° posto al mondo per numero di abitanti, e che il 61,2% della popolazione è di origine rurale 

7 Curiosità sulla Corea del Nord

In uno studio sul rapporto tra distribuzione della popolazione e superficie occupata del territorio della Corea del Nord, è emerso che la densità abitativa raggiunge i 213 cittadini per chilometro quadrato, oltre a che l’area del paese raggiunge i 120.410 chilometri quadrati. 

Fondazione della Corea del Nord

La Corea del Nord è nota per il suo regime riservato e autoritario sotto la guida della dinastia Kim, con Kim Jong Un attualmente in carica come leader supremo del paese. Il paese ha un sistema a partito unico, con il Partito dei Lavoratori della Corea al potere che controlla tutti gli aspetti del governo e della società.

Si trova ad affrontare sfide economiche significative, con gran parte della sua popolazione che vive in povertà. Il paese è stato soggetto a sanzioni internazionali a causa del perseguimento di programmi di armi nucleari e missili balistici.

-Pubblicità-
7 Curiosità sulla Corea del Nord, regime riservato e autoritario

Il rapporto tra la Corea del Nord e il resto del mondo, in particolare gli Stati Uniti e la Corea del Sud, è stato caratterizzato da tensioni e conflitti intermittenti. In passato sono stati compiuti sforzi per negoziare la denuclearizzazione e migliorare le relazioni, ma i progressi sono stati limitati.

Dopo la fine della seconda guerra mondiale nel 1945 con la sconfitta del Giappone, l’Unione Sovietica e gli Stati Uniti divisero la penisola coreana – che era stata ufficialmente annessa al Giappone dal 1910 – in due metà.

La metà settentrionale era occupata dall’Unione Sovietica con il suo regime comunista, e un’altra parte meridionale, la Corea del Sud, era controllata dagli Stati Uniti con il suo regime capitalista anticomunista.

La Corea del Nord è diventata nota come il paese che fa qualunque cosa piace, a prescindere dalle conseguenze di ciò sui cittadini, e pur non essendo la Corea del Nord una delle mete turistiche preferite dai turisti mondiali, ha sofferto di un calo dei tassi di crescita del turismo.

La Corea del Nord essendo stata visitata solo da centomila visitatori negli scorsi anni, si sforza di portare il numero entro l’anno 2020 d.C. a due milioni di visitatori.

La capitale della Corea del Nord 

La capitale è Pyongyang che si estende sul fiume Taedong vicino alle più grandi miniere di ferro e carbone ed è quindi un centro industriale per la produzione di ferro, macchinari, aerei, zucchero, gomma, ceramica e altre industrie.

Pyongyang è strettamente controllata dal governo nordcoreano e l’accesso alla città è altamente limitato per gli stranieri. La città ha un’interazione limitata con il mondo esterno e le informazioni disponibili sulla vita quotidiana e sulle condizioni di vita a Pyongyang sono limitate.

-Pubblicità-

Tuttavia, è noto che la città ospita l’élite del paese e contiene alcuni servizi moderni come hotel, ristoranti e centri commerciali.

7 Curiosità sulla Corea del Nord, regime riservato e autoritario

Anche la situazione dei diritti umani è stata messa sotto esame, con segnalazioni di gravi restrizioni alle libertà, repressione politica e campi di lavoro forzato. Tuttavia, a causa dell’isolamento del Paese e dell’accesso limitato per gli osservatori esterni, ottenere informazioni accurate sulla Corea del Nord può essere difficile.

Nel complesso, la Corea del Nord rimane un paese enigmatico e altamente controverso, che attira l’attenzione e la preoccupazione della comunità internazionale.

Cristina Giordano
Cristina Giordanohttps://appuntisulblog.it/
Ciao a tutti, sono Cristina Giordano, una blogger che si occupa di moda, viaggi, tecnologia, alimentazione e benessere.
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

Articoli Correlati

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina