Bagnetto neonati e bambini: la mia esperienza

Bagnetto neonati e bambini: la mia esperienza

In vasca o doccia: qual’è la scelta giusta?

Quando è il momento di fare il bagnetto ai nostri bambini, non sempre noi mamme possiamo assecondare i desideri dei nostri figli; perché a volte è meglio lavarli sotto il getto d’acqua, altre lasciarli sguazzare tra le bollicine profumate del bagno.

Bagnetto in vasca 

Bagnetto neonati e bambini: la mia esperienza
  1. Se agitato il bagnetto è uno dei rimedi più efficaci quando il bimbo fa fatica ad addormentarsi. Il momento giusto per farlo è la sera, magari prima dell’ultima poppata ed è consigliabile usare un detergente delicato che, al contatto con l’acqua, sprigioni delicate essenze rilassanti
  2. Se è raffreddato : quando il bimbo inizia a frequentare l’asilo o la scuola, prende spesso il raffreddore e in questo caso il bagno può diventare un ottimo sistema per liberare il naso. Il segreto è riempire la vasca con acqua calda e due misurini di olio naturale aromatizzato al limone che rinforza il sistema immunitario mentre per il lavaggio usare un detergente delicato da massaggiare su petto e schiena.
  3. Ha meno di 2 anni. Fino a quest’età, l’equilibrio del bambino non è stabile e sul piano della doccia potrebbe scivolare: il bagnetto è la soluzione più sicura.
  4. Vuole sentirsi grande: Dopo i 10 anni , soprattutto e bimbe amano imitare i grandi. Per farlo possono usare i sali da bagni o immergersi in una nuvola di schiuma profumata.

Bagnetto in doccia

Bagnetto neonati e bambini: la mia esperienza 2 #beauty
  1. Gioca in giardino  Se il bimbo ha corso tutto il giorno nel prato ed è tornato a casa imbrattato di terra e sudore, la doccia è sicuramente più igienica perché le impurità si sciacquano subito e non restano a contatto con la pelle. Se lo sporco fa fatica a venire via, si può usare un olio doccia, che lo scioglie più facilmente e non irrita la pelle.
  2. Fa sport. Per i bambini che frequentano la piscina, la doccia è indispensabile perché elimina rapidamente il cloro dalla pelle. Ma è preferibile anche per chi va in palestra. Con l’acqua corrente si toglie meglio ogni traccia di sudore. Il doccia schiuma giusto deve avere un aroma un pò frizzante.
  3. E’ dormiglione: Ci sono bambini che al mattino, fanno una gran fatica a svegliarsi e questo può essere un problema se vanno a scuola. In questo caso meglio la doccia al mattino invece del bagno serale.
  4. Ha paura dell’acqua: Per molti bambini il momento di lavarsi diventa una tragedia. In questo caso , il bagno è da evitare: meglio la doccia che li aiuta a prendere confidenza con l’acqua perchè usando il telefono e il miscelatore e con la presenza della mamma, possono decidere loro dove e quando dirigere il getto.  E per evitare l’acqua negli occhi durante lo shampoo, si possono usare quelle ciambelle ferma- schiuma, che si infilano sulla testa all’altezza della fronte. Così piano piano la paura se ne va.

Altri modi per lavare nostri neonati o bambini

Quando è il momento di lavare i nostri bambini, non sempre noi mamme possiamo assecondare i desideri dei nostri figli; perché a volte è meglio lavarli sotto il getto d’acqua, altre lasciarli sguazzare tra le bollicine profumate del bagno. Ognuno sceglie il modo di lavare i bambini ma meglio assecondare i loro umori per non renderli irritabili.
E tu cosa scegli per il bagnetto dei bimbi: in vasca o doccia?

17 Commenti su “Bagnetto neonati e bambini: la mia esperienza

  1. ciao io ho fatto sempre il bagnetto nella vaschetta di plastica per neonati almeno da piccoli, poi ho usato la vasca degli adulti quando sono stati più grandicelli, ma la doccia e l’acqua sul viso i bimbi non la amano molto

  2. io i miei piccoli fino a 3 anni li ho lavati nella vaschetta per i piccoli non avendo una vasca, ora che hanno 6 e 4 anni fanno la doccia

  3. io quando era piccola piccola la mia anna le facevo il bagnetto visto che lei amava galleggiare e nuotare ora invece la doccia ma perche’ la trova lei piu’ comoda e pratica

  4. Ottimo articolo! Mia figlia da piccina amava il bagnetto e tutt’ora ad 11 anni lo preferisce alla doccia! Quest’ultima la usa solo d’estate!

  5. MIa figlia, 6 anni, ama riempire la vasca di schiuma profumata e immergersi per rilassarsi e giocare. Rimane in acqua una ventina di minuti e poi la risciacquo. Beh, lei si diverte e il bagno è un piacere. Da piccolissima, però, piangeva come una matta e lavarla era davvero un problema…

Leave a Review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *