Pizza leggera con pietra refrattaria pizzastein Hans Grill

Pizza leggera con pietra refrattaria pizzastein Hans Grill

Pizza leggera con pietra refrattaria pizzastein Hans Grill

Adatta per cottura forno elettrico e barbecue con pala in legno.

La pietra refrattaria pizzastein Hans Grill è indicata per potenziare la cottura d’impasti lievitati come pane e pizza, con risultati molto simili a quello dei forni professionali. Preparare pizze leggere, grigliate perfette, piatti sani e senza grassi è adesso possibile con la pietra per pizza refrattaria da forno Pizzastein Hans Grill. Realizzata in cordierite è in grado di cuocere velocemente ad alte temperature sia nel forno elettrico, a gas che sul barbecue mantenendo la temperatura costante nonostante l’apertura dello sportello. Permette cotture salutari di ogni alimento e perfette grigliate in poco tempo risparmiando tempo e corrente.

Pizza leggera con pietra refrattaria pizzastein Hans Grill

Dotandomi della pietra refrattaria pizzastein Hans Grill ho ottenuto per la prima volta una pizza buonissima, croccante, leggera e di grande impatto visivo. Essendo molto delicata ho preferito infrapporre un tappetino in silicone tra la pietra e l’impasto per un doppio risultato: per evitare che si sporcasse con gli ingredienti messi sulla pizza ma anche per spostarla dalla pala, in dotazione, alla pietra.

Ricette per pizza leggera della nonna

Per l’impasto ho scelto la farina per pizza biologica Hagrinen, lievito di birra e una ricetta per pizza leggera di mia nonna. La preparazione non è stata nè lunga nè laboriosa. Io impasto partendo dal liquido dove sciolgo il lievito e poi man mano inserisco il resto. Dopo circa due ore di lievitazione, ho rilavorato l’impasto facendo alcuni panetti e poi mi sono sbizzarrita con gli ingredienti da usare.

Pizza leggera con pietra refrattaria pizzastein Hans Grill
Farina per pizza biologica Hagrinen

Ingredienti per l’impasto di 2 pizze e 1 rotolone alle verdure

  • 1000 g farina pizza biologica Hagrinen
  • 1 panetto lievito di birra
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 4 cucchiaini di sale fino
  • 4 cucchiai di olio
  • 350 ml di acqua tiepida

Per farcire

  • 400 g di pomodoro
  • 100 g di mozzarella o scamorza
  • 150 g di zucchine
  • 100 g di patate
  • basilico e aromi q.b
  • sale

Preparazione

Pizza leggera con pietra refrattaria pizzastein Hans Grill
Impasto pizza biologica
Pizza leggera con pietra refrattaria pizzastein Hans Grill
preparazione pizza margherita
Pizza leggera con pietra refrattaria pizzastein Hans Grill
Rotolone alle zucchine e patate

Con 1 kg di farina Hagrinen ho preparato ben 3 prodotti lievitati: una pizza con la salsa, una con verdura e un rotolone ripieno di verdure. Ho inserito in un contenitore acqua tiepida, lievito di birra sciolto al microonde, olio, zucchero e sale, mescolando con un cucchiaio man mano che mettevo a fontana la farina. Il risultato è stato un bel panetto che ho inciso a cuore e coperto da un panno. Dopo circa due ore il panetto si era gonfiato, complice il caldo dell’estate, e ne ho ricavati 3 panetti che ho steso con matterello su speciali tappetini in silicone adatti alle alte temperature del forno.

READ  Pasta fresca a tavola con Pastificio Abatianni

Preriscaldamento per cottura al forno

Pizza leggera con pietra refrattaria pizzastein Hans Grill
Precottura a forno spento per 30 minuti
  • Preriscaldare la piastra per pizza ca. 30 minuti a 250°C
  • Collocare la pizza sulla piastra calda e cuocere
  • Far raffreddare la piastra nel forno spento
  • Quando la piastra è completamente raffreddata pulire con uno strofinaccio umido

Per iniziare ho inserito la pietra, dopo averla lavata con acqua e fatta asciugare precedentemente, a metà altezza su una griglia a forno spento e freddo. Ho acceso il forno preriscaldandolo a 250 gradi e ho aspettato mezz’ora finché non si è spenta la lucina della temperatura. A questo punto avevo preparato le varie pizze sui tappetini in silicone e da lì con la pala ne ho inserita una sulla pietra. Ho visto dal vetro che la pizza ha iniziato a colorarsi quasi subito, l’ho tenuta d’occhio per evitare che si bruciasse.

Pizza leggera con pietra refrattaria pizzastein Hans Grill

Dopo circa 15 minuti ho aperto il forno e toccato il bordo con una forchetta e visto che era asciutto l’ho tolta con cautela e portata a tavola. Nel frattempo il forno è risalito di temperatura e ho messo un’altra pizza, quella alle verdure, stesso tempo e trafila e poi infine il rotolone che si è cotto in 20 minuti essendo lo spessore alto.

Pizza leggera e croccante come in pizzeria

Pizza leggera con pietra refrattaria pizzastein Hans Grill
Pizza margherita con pietra refrattaria pizzastein Hans Grill
Pizza leggera con pietra refrattaria pizzastein Hans Grill
Rotolone alle verdure

Ho comprato questa pietra per non rinunciare a fare la pizza in casa. Ma il mio forno elettrico non raggiungeva alte temperature e questa rendeva la cottura della pizza e altri alimenti lievitati un vero problema. Il risultato era una pizza quasi fritta per la base d’olio che ero costretta a mettere prima dell’impasto. Ovviavo con la carta forno ma poi la temperatura di cottura scendeva velocemente. La cottura al forno della pizza con pietra refrattaria Hans Grill ha superato ogni mia aspettativa, le pizze erano ben cotte, croccanti e friabili e la base non era nè oliosa nè bagnata come si presentava di solito senza utilizzarla.

Come scegliere la pietra refrattaria

Nella scelta della pietra ho considerato sia lo spessore, la forma e la pala in dotazione. Per lo spessore ognuno sa che, se troppo bassa, la piastra accumulerebbe calore in breve tempo ma in altrettanto poco tempo lo perderebbe, se troppo alta si andrebbe all’eccesso. Invece la pietra refrattaria Hans Grill ha lo spessore ottimale di 1,5cm, ideale per una cottura veloce, infatti impiega solo 30 minuti per riscaldarsi perfettamente in modo uniforme. Per la forma ho scelto la rettangolare, un formato versatile che si adatta a ogni forno di casa e barbecue. La pala in legno, in dotazione alla pietra, è liscia e con bordi arrotondati per facilitare lo scivolamento degli alimenti.

Pizza leggera con pietra refrattaria pizzastein Hans Grill
Pizzastein- retro

La forma si adatta a ogni forno, misura 38x30x1,5 cm e può contenere una grande pizza family o contemporaneamente diverse preparazioni tipo calzoni, saltimbocca e tant’altro. Grazie al materiale di cui è composta, la cordierite, la pietra è in grado di assorbire uniformemente il calore irradiato da qualsiasi fonte di calore, sia esso il forno elettrico, gas e barbecue sia a carbonella che quelli moderni a gas.

Pizza leggera con pietra refrattaria pizzastein Hans Grill
Hans Grill- pizzastein pietra per pizza

Il retro della piastra ha bordi in rilievo per distanziarla dal fuoco diretto. Il kit è corredato da una pala in legno con un lungo manico per una migliore presa per le mani di diametro cm 30, lunga cm 25 senza manico, con manico cm 38 la pala di forma rotonda mantiene le mani al sicuro dal calore del forno

READ  Flavorstone cotture salutari con set di pentole antiaderenti blu

Vantaggi della pietra refrattaria pizza

  • Il vantaggio di usare la pietra è il calore che si distribuisce in modo uniforme rendendo la cottura veloce e la crosta croccante come in un forno a legna.
  • Bastano pochi minuti per riprendere la cottura di un’altra pizza perché non perde calore.
  • Versatile: La forma della pietra è rettangolare 38 x 30 x 1,5 cm.
  • Lo spessore è il punto di forza della pietra, infatti si riscalda in meno di 30 minuti ed è in grado d’immagazzinare il calore del forno più a lungo tale da cuocere più di un alimento.
  • La piastra per pizza deve essere inserita nel forno spento a metà altezza e poi preriscaldata ad alta temperatura, tra 250-300 gradi, in modo tale da garantire una distribuzione omogenea del calore. In media un forno anche ventilato ci impiega 30 minuti.

Pulizia e cura piastra Hans Grill

La piastra non ha cambiato colore durante la cottura e non si è sporcata grazie ai tappetini. Dopo l’utilizzo meglio lasciarla raffreddare completamente per evitarne la rottura e lo sbalzo di temperatura. Per ovviare che si sporcasse ho usato dei tappetini al silicone per alte temperatura dove ho appoggiato le pizze e con cui sono riuscita a intervallare i vari alimenti. Per la pulizia è bastato un pò di acqua e pochissimo detersivo per evitare che si macchiasse essendo una pietra porosa che assorbe acqua e umidità. L’ho fatta raffreddare all’interno del forno tutta la notte e lavata il giorno dopo, poi l’ho riposta con cura per le prossime cotture.

5 thoughts on “Pizza leggera con pietra refrattaria pizzastein Hans Grill

  1. sicuramente un modo alternativo per fare la pizza anche se io ho un forno normale ed uno proprio per pane e pizza, ma mi piacerebbe provarla

  2. Era da tempo che volevo provare una pietra refrattaria per cucinare la pizza! Vedo che il risultato è incredibile, corro nel sito!

  3. La pizza con la pietra refrattaria viene molto più buona…. io quando mi sono sposata ho acquistato il forno pizza firmato Renzo Piano per un noto marchio di elettrodomestici. La pietra refrattaria è ottima anche per cuocere il pesce

Leave a Review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *