15 fatti interessanti sui Re Magi

Date:

Secondo la tradizione cristiana, i Magi erano tre saggi che seguirono la Stella di Betlemme per arrivare alla nascita di Gesù e presentargli doni. 

15 fatti interessanti sui Re Magi, 3 saggi provenienti dall’Oriente, venuti dalla Persia, l’attuale Iran, secondo la volontà del saggio Zarathustra e del re Mida. Persone che avevano studiato gli antichi libri di profezie e creduto nella venuta di un Salvatore a Betlemme.

La parola Magi deriva dalla parola persiana “Mago”, che significa astronomo o sacerdote, poiché i sacerdoti in passato erano specialisti in astronomia. 

15 fatti interessanti sui Re Magi

15 fatti interessanti sui Re Magi
Natività, Adorazione dei Magi

15 fatti interessanti sui Re Magi. I cristiani festeggiano il Natale il 25 Dicembre con albero e presepe ma nella storia di questa festa, nonostante la sua notorietà, ci sono molti interrogativi. Ad esempio, chi sono i Magi, quanti sono i re magi e cosa hanno realmente donato al Neonato? 

1. Gasparre, Melchiorre e Baldassarre, perché così dovevano essere chiamati i Re Magi, sono considerati santi nel cattolicesimo, nell’ortodossia e nelle antiche chiese orientali.

2. I Magi dovevano essere persiani. I dipinti più antichi li mostrano nei tradizionali costumi persiani.

3. Alcune ipotesi ipotizzano che i Magi fossero membri della setta Sabei di Harran. A quel tempo, doveva essere dedicato all’adorazione delle stelle e alla conduzione di analisi astrologiche, il che sarebbe stato coerente con il seguire la Stella di Betlemme.

4. Nel tardo medioevo l’Europa era dominata dalla convinzione che non solo le reliquie, ma anche gli stessi nomi dei Magi avessero potere curativo. Si credeva che i loro nomi potessero curare l’epilessia.

5. L’immagine dei Re Magi come monarchi era ampiamente usata nel Medioevo come propaganda per veri monarchi che si identificavano con loro.

6. Si può leggere dei Re Magi solo nel Vangelo di S. Matteo, che ha dedicato loro solo una decina di versi. Alcuni scienziati si chiedono se siano mai esistiti e sono inclini al fatto che queste figure avrebbero dovuto avere solo qualità catechetiche e didattiche.

7. Il Vangelo stesso non specifica quante persone visitarono Gesù nel giorno della sua nascita. Si presumeva che fossero tre perché portavano tre doni, vale a dire mirra, incenso e oro.

8. I doni che i Magi fecero alla nascita di Gesù non erano altro che segni e simboli di ciò che il Cristo Signore avrebbe visto durante la sua vita.

L’oro è un dono per il re. 

Incenso – resina di legno aromatico indurita – a Dio. 

La mirra, balsamo profumato per la sepoltura, è segno che il neonato Messia deve morire per l’umanità.

9. Il 6 gennaio si celebra la festa dell’Epifania con la Cavalcata dei Re Magi.

10. I Re Magi apparivano molto spesso su opere sacre. “L’Adorazione dei Magi” è un dipinto molto famoso di Rubens, e il dipinto con lo stesso titolo è stato dipinto anche da Giotto di Bondone.

11. La Processione dei Re Magi è un presepe di strada organizzato in molte città del mondo. Durante la processione i 3 Re Magi in costumi colorati guidano il corteo per le strade.

12. Il Reliquiario dei Magi si trova a Colonia e vi sarebbero custodite le reliquie dei Magi. Questo reliquiario è una grande parte dell’altare maggiore nella cattedrale di S. Pietro e la Beata Vergine Maria a Colonia.

13. Le reliquie dei Magi furono portate a Colonia da Federico Barbarossa, che conquistò Milano, dove queste reliquie erano venerate.

14. Nel XII secolo fu scritta la “Vita del Vescovo Eustorgio”, secondo la quale le spoglie dei Magi furono ritrovate a Gerusalemme da S. Elena, madre dell’imperatore Costantino il Grande.

15. Il Reliquiario dei Re Magi fu realizzato tra il XII e il XIII secolo da Nicola di Verdun, eccezionale orafo dell’epoca.

Chi sono i 3 Re Magi

15 fatti interessanti sui Re Magi
15 fatti interessanti sui Re Magi

15 fatti interessanti sui Re Magi: sono tra i personaggi associati ai racconti tradizionali delle celebrazioni natalizie con mercatini e presepi. Una parte importante delle tradizioni cristiane e della letteratura cristiana, con manifestazioni delle celebrazioni della Divina Apparizione in Spagna e America Latina, specialmente in Messico e Argentina.

Natale. Adorazione dei Magi
Natale. Adorazione dei Magi

La presentazione dei doni da parte dei Re Magi, è accompagnata da processioni e grandi festeggiamenti accompagnati da musica natalizia, addobbi natalizi e luci. L’arrivo dei Magi con i pastori contiene due riferimenti, il primo all’incontro dei ricchi e dei poveri intorno a Gesù, il secondo all’incontro dei giudei e dei pagani intorno a lui, il che significa la generalità del messaggio di Gesù a tutti gli esseri umani.

I Re Magi

La Chiesa considera i 3 re Magi i primi a predicare il cristianesimo in Persia (Iran), e da quel momento il cristianesimo iniziò a diffondersi a poco a poco nel resto dell’Oriente e Occidente.

Articoli Correlati

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
error: Content is protected !!