David Copperfield romanzo di Carlo Dickens

David Copperfield romanzo di Carlo Dickens

David Copperfield romanzo autobiografico di Carlo Dickens

Un libro autobiografico che narra le vicissitudini tristi e patetiche di David Copperfield durante la sua infanzia fino all’età adulta.

David Copperfield di Carlo Dickens è un romanzo autobiografico dedicato ai bambini e alle loro sofferenze. Considerato il suo capolavoro, il libro narra le vicende della sua infanzia fino all’età adulta. La prima edizione del romanzo è stato pubblicato a puntate mensili su un giornale di proprietà dello stesso scrittore. Dickens è uno di quegli autori ai quali si ritorna sempre; a distanza di anni, i suoi personaggi indimenticabili ci vengono incontro come vecchi amici e hanno sempre qualcosa di nuovo da dirci. I suoi libri rivelano una ricchezza inesauribile, la quale non è altro che la ricchezza della vita stessa.

Breve biografia dell’autore

Carlo Dickens (1812-1870) fu uno dei più grandi scrittori inglesi del suo tempo, e godette presso i contemporanei di una grandissima fama. L’autore pubblicava i suoi romanzi a dispense: quando nel 1837 uscì la prima dispensa del suo primo romanzoQuaderni postumi del Circolo Pickwich“, iniziato per offrire un testo ai disegni di un celebre caricaturista, l’editore ne stampò 400 copie; poco tempo dopo, alla quindicesima dispensa, le copie erano salite a 40.000. Questa gloria che dall’oggi al domani aureolò il capo di uno scrittore di venticinque anni, non è ancora tramontata.

La trama del romanzo David Copperfield di Carlo Dickens

Personaggi del romanzo

  • Autore – Carlo Dickens
  • Genere – romanzo
  • Lingua originale – Inglese
  • Ambientazione – Rivoluzione industriale in Inghilterra
  • Personaggi: Zia Betsey Trotwood, Peggotty, Agnes Wickfield, Dora Spenlow, Thomas Traddles
  • Protagonisti – David Copperfield
  • Antagonisti – Mr. Murdstone, Steerforth, Miss Murdstone, Uriah Heep

Il protagonista di questo racconto, David, nacque dopo la morte di suo padre in una vecchia casa chiamata “La Cornacchiaia” nel villaggio di Blundestone. I parenti vivi dei suoi genitori erano pochi e la signora Copperfield, ora che suo marito era morto, non aveva altra cura al mondo che il suo bambino David. Era un tipo di donna delicata, bisognosa di appoggio ma nessuno venne in suo aiuto tranne la domestica Clara Peggotty, una donna dalle guance rosee e dal cuore pieno di bontà che amava il piccolo David come se fosse stato suo figlio. La fanciullezza di David fu felice e spensierata tra la madre amorevole e la domestica che l’adorava.

READ  Ping: il nuovo modo di essere connessi e al passo con i tempi!

La mamma si risposa

Ma improvvisamente le cose cambiarono. Un uomo altezzoso, arrogante, chiamato Edoardo Murdstone, sposò la madre di David, entrando così in possesso della sua modesta rendita. Il patrigno era un mercante di vino non ricco che iniziò a trattare in modo duro il piccolo di 5 anni che lo prese subito in antipatia. Lo stesso trattamento fu destinato alla madre da parte della cognata. Un giorno il ragazzo non potè tollerare più i maltrattamenti e gli morse sulla mano mentre il patrigno lo picchiava.

In collegio a Londra da Creackle

David Copperfield romanzo di Carlo Dickens
L’odioso castigo nel collegio a Londra

Le conseguenze furono dure, fu mandato in un collegio a Londra diretto da Creackle, un uomo duro che picchiava i bambini ogni giorno. La struttura era fatiscente e bruttissima con aule strette e lunghe dove pioveva all’interno. Già dal primo giorno gli attaccarono alla schiena un cartello “State attenti, morde”, una scritta che lo fece soffrire moltissimo. David Copperfield subì il bullismo da parte degli altri ragazzi ma per fortuna fece amicizia con Giacomo Steerforth che rese meno amara la vita del collegio. Dopo sei mesi torna a casa dove trovò una sorellina appena nata che morì due mesi più tardi insieme alla mamma.

I padroni dell’Arca, amici di Davide

Dopo la morte della madre David trascorse alcuni mesi nell’Arca, una nave rovesciata che fungeva da dimora posta sulla riva del mare vicino a Yarmouth, ospite del fratello della domestica. Gli abitanti della casa erano bizzarri, da Daniele Peggotty, un pescatore alto e muscoloso, a un nipote orfano, carpentiere vigoroso fino alla signora Cummidge, la vedova del defunto socio di Peggotty. C’era infine Emilietta, la figlia del cognato di Peggotty, una bella bambina attaccatissima allo zio che divenne sua amica.

Il padrigno manda Davide a Londra come facchino e la fuga

Per disfarsi del figliastro, il patrigno lo manda a Londra come facchino dove avrebbe guadagnato lo stretto necessario per non morire di fame mentre l’alloggio e vestiario avrebbe provveduto il padrigno. Quì dimora presso la casa modesta di Micawber, uomo veramente singolare con la sua alta statura e la faccia paffuta. Il lavoro era massacrante e denigrava l’animo sensibile del ragazzo. David scappa da Londra diretto verso Dover dalla zia Lisa, sorella del padre defunto. Peripezie e sofferenze furono al di sopra della sua sopportazione e quando arriv, stanco e stracciato, alla porta della casetta di zia Lisa a Dover, era irriconoscibile.

READ  Piante allucinogene sacre nel mondo

Avventure e disavventure, amori e odi si susseguono nelle pagine di questo romanzo.

David Copperfield romanzo di Carlo Dickens
David Copperfield a casa di zia Lisa

Qui fu accolto con benevolenza dalla zia e mandato a Canterbury, alla scuola del dottor Strong. David Copperfield diventa avvocato presso lo studio di Wickfield dove incontra per la prima volta Agnes. Grazie al suo lavoro presso dei giornali, tra cui il suo, inizia a guadagnare bene e si sposa con Dora ma rimasto ben presto vedovo ritornò al suo antico amore, Agnes, che gli aveva voluto bene per tutta la sua vita.

Adattamenti cinematografici e televisivi

Dal romanzo David Copperfield sono stati tratti numerosi film per il cinema, sceneggiati e miniserie per la televisione.

4 thoughts on “David Copperfield romanzo autobiografico di Carlo Dickens

Leave a Review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *