Mezzi di trasporto nel 1848 con Julies Verne e Fogg

Mezzi di trasporto nel 1848 con Julies Verne e Fogg

Mezzi di trasporto nel 1848 con Jules Verne e Fogg

Oltre alla possibilità di trasferire una quantità assai superiore di merci rispetto al passato, i mezzi di trasporto offrivano al commercio internazionale altri due vantaggi tutt’altro che trascurabili: una maggiore regolarità e, soprattutto con le ferrovie, una maggiore velocità.

Mezzi di trasporto nel 1848 nel romanzo di Jules Verne con Fogg, l’imperturbabile viaggiatore che diede visibilità alle innovazioni tecnologiche di quest’epoca che avevano aperto la possibilità di circumnavigare il mondo rapidamente con le prime macchine a vapore (battelli a vapore, treno). Quando nel 1872, nel suo famoso romanzo, Jules Verne fece compiere al protagonista Phileas Fogg “Il giro del mondo in 80 giorni “(per di più tra mille avventure per mantenere viva l’attenzione del lettore), l’ipotesi apparve realistica.

Il racconto di Verne ha ispirato autentiche spedizioni che cercarono d’imitare la circumnavigazione fittizia di Fogg. Non molto tempo dopo, in America, un’agenzia di viaggi intraprendente offrì una circumnavigazione del mondo del tutto simile all’itinerario nel romanzo.

Mezzi di trasporto nel 1848 con Jules Verne e Fogg, l’imperturbabile viaggiatore.

Jules Gabriel Verne, o Giulio Verne (Nantes, 8 febbraio1828 – Amiens, 24 marzo 1905), è stato uno scrittore francese. Tra i più importanti autori di storie per ragazzi, con i suoi romanzi scientifici è considerato il padre della moderna fantascienza. Il successo giunse nel 1863, quando si dedicò proprio al racconto d’avventura con Il giro del mondo in 80 giorni.

Tratti percorsi con mezzi di trasporto nel 1848 da Fogg

Mezzi di trasporto nel 1848 con Julies Verne e Fogg
Mappa viaggio di Fogg
  • In ferrovia
  • In piroscafo
  • Su un elefante
  • Su una slitta a vela

Curiosa di scoprire l’itinerario di Fogg con i mezzi di trasporto usati nel 1848 per circumnavigare il mondo, ho letto il romanzo Il giro del mondo in 80 giorni tutto d’un fiato. Nei vari paragrafi, oltre alla narrazione delle mille avventure, erano riportati minuziosamente i nomi dei trafori, ferrovie, oceani e mari, e l’inaugurazione del Canale di Suez nel 1869.

  • Da Londra a Brindisi, attraversando il traforo del Frejus, inaugurato nel 1871. Primo grande tunnel (13 km) scavato sotto le Alpi e attraversato dalla ferrovia che collegava l’Italia e la Francia.
  • Prima per ferrovia, poi per piroscafo, poi ancora ferrovia; di qui, per mare, attraverso il Canale di Suez aperto nel 1869. L’importanza di quest’opera fu subito evidente: permetteva di evitare la circumnavigazione dell’Africa nelle rotte tra l’Europa e l’Oriente.
  • Da Suez a Bombay per mare, tredici giorni;
  • per ferrovia da Bombay a Calcutta, più dei tre giorni previsti a causa del mancato completamento di un tratto di linea;
  • per mare a Hong Kong, Yokohama e, attraverso il Pacifico, San Francisco, altri quarantuno giorni.

A questo punto, dato che nel 1869 la ferrovia transcontinentale era ormai completata, solo i pericoli non ancora del tutto controllati del West, mandrie di bufali, indiani, ecc, impedirono a Fogg un normale viaggio di sette giorni fino a New York. Il resto, la traversata dell’Atlantico fino a Liverpool e la ferrovia fino a Londra, non avrebbe sollevato alcun problema, se non fossero state le esigenze della suspense letteraria.

READ  La storia dei Taxi dall'antica Roma all'era moderna

Quanto tempo avrebbe preso a Fogg, nel 1848, un viaggio del genere?

Nel 1848 il viaggio si sarebbe dovuto svolgere quasi interamente per mare, dato che nessuna ferrovia attraversava ancora il continente europeo, mentre in pratica non ne esisteva alcuna in altre regioni della terra fuorché negli Stati Uniti, dove la rete ferroviaria si spingeva già fino a un massimo di duecento miglia dalla costa. Le più veloci navi a vela impiegavano di norma una media di 110 giorni per il viaggio fino a Canton intorno al 1870, quando avevano raggiunto il massimo grado di perfezione tecnica. Non potevano farlo in meno di 90 giorni, ma si sapeva che ne impiegavano fino a 150.

Non è da credere che nel 1848 la circumnavigazione della terra, anche nella migliore delle ipotesi, potesse occupare molto meno di 11 mesi, cioè quattro volte il tempo impiegato da Phileas Fogg, non contando i giorni di sosta nei porti.

Tipi di Mezzi di trasporto nel 21 secolo

  • Su terra: carro, treno, automobile, metropolitana, tram, funicolare, autobus, bicicletta, motoveicolo, filobus.
  • Acquatico: nave, battello, barca a vela, sommergibile, aliscafo, canoa, traghetto, vaporetto, motoscafo.
  • Aereo: aeroplano, elicottero, aerostato, aliante, deltaplano, dirigibile, mongolfiera, pallone aerostatico
  • spaziale: veicolo spaziale, razzo spaziale, space shuttle, sonda spaziale

3 thoughts on “Mezzi di trasporto nel 1848 con Jules Verne e Fogg

Leave a Review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *