Mezzi di trasporto nel 1848 con Jules Verne e Fogg

Date:

Mezzi di trasporto nel 1848 nel romanzo di Jules Verne con Fogg, l’imperturbabile viaggiatore che diede visibilità alle innovazioni tecnologiche di quest’epoca che avevano aperto la possibilità di circumnavigare il mondo rapidamente con le prime macchine a vapore (battelli a vapore, treno).

Quando nel 1872, nel suo famoso romanzo, Jules Verne fece compiere al protagonista Phileas Fogg “Il giro del mondo in 80 giorni“(per di più tra mille avventure per mantenere viva l’attenzione del lettore), l’ipotesi apparve realistica. Oltre alla possibilità di trasferire una quantità assai superiore di merci rispetto al passato, i mezzi di trasporto offrivano al commercio internazionale altri due vantaggi tutt’altro che trascurabili: una maggiore regolarità e, soprattutto con le ferrovie, una maggiore velocità.

Il racconto di Verne ha ispirato autentiche spedizioni che cercarono d’imitare la circumnavigazione fittizia di Fogg. Non molto tempo dopo, in America, un’agenzia di viaggi intraprendente offrì una circumnavigazione del mondo del tutto simile all’itinerario nel romanzo.

Mezzi di trasporto nel 1848 con Jules Verne e Fogg, l’imperturbabile viaggiatore.

Jules Gabriel Verne, o Giulio Verne (Nantes, 8 febbraio1828 – Amiens, 24 marzo 1905), è stato uno scrittore francese. Tra i più importanti autori di storie per ragazzi, con i suoi romanzi scientifici è considerato il padre della moderna fantascienza. Il successo giunse nel 1863, quando si dedicò proprio al racconto d’avventura con Il giro del mondo in 80 giorni.

Tratti percorsi con mezzi di trasporto nel 1848 da Fogg

Mezzi di trasporto nel 1848 con Julies Verne e Fogg
Mezzi di trasporto nel 1848 con Julies Verne e Fogg
  • In ferrovia
  • In piroscafo
  • Su un elefante
  • Su una slitta a vela
  • Mongolfiera,
  • treno,
  • yacht

Curiosa di scoprire l’itinerario di Fogg con i mezzi di trasporto usati nel 1848 per circumnavigare il mondo, ho letto il romanzo Il giro del mondo in 80 giorni tutto d’un fiato. Nei vari paragrafi, oltre alla narrazione delle mille avventure, erano riportati minuziosamente i nomi dei trafori, ferrovie, oceani e mari, e l’inaugurazione del Canale di Suez nel 1869.

Da Londra a Brindisi, attraversando il traforo del Frejus, inaugurato nel 1871. Primo grande tunnel (13 km) scavato sotto le Alpi e attraversato dalla ferrovia che collegava l’Italia e la Francia.

Prima per ferrovia, poi per piroscafo, poi ancora ferrovia; di qui, per mare, attraverso il Canale di Suez aperto nel 1869. L’importanza di quest’opera fu subito evidente: permetteva di evitare la circumnavigazione dell’Africa nelle rotte tra l’Europa e l’Oriente.

Da Suez a Bombay per mare, tredici giorni;

Per ferrovia da Bombay a Calcutta, più dei tre giorni previsti a causa del mancato completamento di un tratto di linea;

Per mare a Hong Kong, Yokohama e, attraverso l’Oceano Pacifico, San Francisco, altri quarantuno giorni.

A questo punto, dato che nel 1869 la ferrovia transcontinentale era ormai completata, solo i pericoli non ancora del tutto controllati del West, mandrie di bufali, indiani, ecc, impedirono a Fogg un normale viaggio di sette giorni fino a New York. Il resto, la traversata dell’Atlantico fino a Liverpool e la ferrovia fino a Londra, non avrebbe sollevato alcun problema, se non fossero state le esigenze della suspense letteraria.

Quanto tempo avrebbe preso a Fogg, nel 1848, un viaggio del genere?

Nel 1848 il viaggio si sarebbe dovuto svolgere quasi interamente per mare, dato che nessuna ferrovia attraversava ancora il continente europeo, mentre in pratica non ne esisteva alcuna in altre regioni della terra fuorché negli Stati Uniti, dove la rete ferroviaria si spingeva già fino a un massimo di duecento miglia dalla costa.

Le più veloci navi a vela impiegavano di norma una media di 110 giorni per il viaggio fino a Canton intorno al 1870, quando avevano raggiunto il massimo grado di perfezione tecnica. Non potevano farlo in meno di 90 giorni, ma si sapeva che ne impiegavano fino a 150.

Non è da credere che nel 1848 la circumnavigazione della terra, anche nella migliore delle ipotesi, potesse occupare molto meno di 11 mesi, cioè quattro volte il tempo impiegato da Phileas Fogg, non contando i giorni di sosta nei porti.

Tipi di Mezzi di trasporto nel 21 secolo

  • Su terra: carro, treno, automobile, metropolitana, tram, funicolare, autobus, bicicletta, motoveicolo, filobus.
  • Acquatico: nave, battello, barca a vela, sommergibile, aliscafo, canoa, traghetto, vaporetto, motoscafo.
  • Aereo: aeroplano, elicottero, aerostato, aliante, deltaplano, dirigibile, mongolfiera, pallone aerostatico
  • spaziale: veicolo spaziale, razzo spaziale, space shuttle, sonda spaziale

Modalità di trasporto dominante per i viaggi a lunga distanza su fiumi e laghi. Alimentato da motori a vapore, che consentono viaggi più veloci e affidabili. Notevoli progressi includevano l’introduzione di navi a vapore con scafo in ferro, come la SS Great Britain.

Ancora ampiamente utilizzato per il commercio internazionale e i viaggi a lunga distanza. Ha fatto affidamento sull’energia eolica, rendendo i viaggi più dipendenti dalle condizioni meteorologiche. Le navi Clipper, note per la loro velocità ed efficienza, divennero popolari per le rotte commerciali.

Carrozze trainate da cavalli

Mezzi di trasporto primari terrestri sia per uso personale che pubblico. Le diligenze fornivano servizi passeggeri di linea tra città e paesi. Gli omnibus, grandi carrozze trainate da cavalli, offrivano il trasporto pubblico all’interno delle aree urbane.

Ferrovie

Modalità di trasporto in rapida espansione, in particolare negli Stati Uniti e in Europa. Le locomotive a vapore trainavano treni passeggeri e merci, rivoluzionando i viaggi e il commercio. L’espansione delle reti ferroviarie ha facilitato il trasporto di merci e persone su lunghe distanze.

Canali

Vie d’acqua artificiali realizzate per agevolare la circolazione delle merci e delle persone. I canali, come il Canale Erie negli Stati Uniti, hanno svolto un ruolo cruciale nel collegare i corsi d’acqua e consentire il commercio. Le barche fluviali, trainate da cavalli o muli, venivano utilizzate per trasportare merci e passeggeri.

Equitazione

I cavalli erano dei mezzi di trasporto comuni, soprattutto nelle zone rurali e per viaggi personali. I cavalli venivano usati per cavalcare, trainare carrozze e trasportare carichi. Pony Express, un servizio di consegna della posta negli Stati Uniti, si affidava ai cavalieri per trasportare rapidamente la posta.

Viaggio a piedi

Camminare è rimasto il mezzo di trasporto principale per molte persone, in particolare per brevi distanze e in aree prive di infrastrutture di trasporto sviluppate. I pedoni costituivano una parte significativa della vita urbana e rurale.

Cristina Giordano
Cristina Giordanohttps://appuntisulblog.it/
Ciao a tutti, sono Cristina Giordano, una blogger che si occupa di moda, viaggi, tecnologia, alimentazione e benessere.

3 Commenti

Sottoscrivi
Notificami
3 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
mary pacileo

uno scrittore che mi piace tanto, un bel post che ho letto con piacere

Andrea lo manio

Che articolo interessante

sabina M

Molto bello questo post storico ogni tanto ne scrivo anche io sono divertenti da fare ed utili

Articoli Correlati

Viaggiare sicuri, 10 rischi da evitare

Viaggiare non è sempre un mare di emozioni positive. Nessuno è immune da situazioni impreviste. I nostri consigli...

7 motivi della caduta di Roma 476 d.C.

La fine dell'Impero Romano d'Occidente fu una combinazione di debolezze interne e pressioni esterne. 7 motivi della caduta...

La storia del circo dai tempi antichi a oggi, 7 step

Oltre al pane, l’umanità ha sempre avuto bisogno di spettacoli. Avvicinati e ammira le meraviglie dell'arte circense e...

Come pagare all’estero 8 modi affidabili

Quando si viaggia all'estero, è essenziale sapere come pagare beni e servizi in modo sicuro ed efficiente. Ecco...
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
error: Content is protected !!