Narni sotterranea: un tuffo nel medioevo tra misteri e sapori

Date:

Visitare l’Umbria è come tuffarsi nel medioevo, cittadelle fortificate dove la chiesa era sovrana. Narni , situata in provincia di Terni, è un’emblema di questo scenario tra cittadina medioevale e i misteri dell’inquisizione.

Un’escursione a Narni sotterranea è quasi un obbligo per chi volesse fare un tuffo nel medioevo tra misteri e sapori e soddisfare le curiosità che ruotano attorno a questa cittadina, anzi per la precisione sotto alla chiesa di S.Domenico.

Narni sotterranea: un tuffo nel medioevo tra misteri e sapori

Narni è una bellissima cittadina dell’Umbria, in provincia di Terni, arrocata su una collina con le strade in pendenza, strette e ripide, bei palazzi, chiese imponenti ed antiche , trattorie rustiche e un luogo dove si respira la storia medioevale e dove vengono narrati da esperti le vicesitudini dei cittadini illustri e non che furono rinchiusi nelle celle sottostante la chiesa di S.Domenico.

Narni sotterranea: un tuffo nel medioevo tra misteri e sapori

I misteri e sapori di Narni sotterranea

Narni sotterranea: un tuffo nel medioevo tra misteri e sapori

La visita a Narni Sotterranea è guidata da esperti del settori o semplicemente persone amanti nello conservare le vestigia del passato. L’entrata è disposta sul retro di una chiesa e si raggiunge facilmente grazie ai cartelli posti agli incroci delle strade.

Narni sotterranea: un tuffo nel medioevo tra misteri e sapori
Narni sotterranea: un tuffo nel medioevo tra misteri e sapori
Narni sotterranea: un tuffo nel medioevo tra misteri e sapori
Narni sotterranea: un tuffo nel medioevo tra misteri e sapori

Tipico menu di Narni: fusilli e tagliatelle

Narni sotterranea: un tuffo nel medioevo tra misteri e sapori

Dopo aver pagato il biglietto d’entrata, i visitatori sono messi in lista d’attesa per formare un gruppo non numeroso causa ambienti piccoli e scale tortuose. Dopo circa 3 ore che ho trascorso in giro per la città e a mangiare in una trattoria, mi presento all’ingresso della struttura e lì inizia la discesa tramite comodi scalini per giungere a delle stanze antiche rinvenute anni fa grazie ai dei ragazzi che sono poi diventati i custodi e le guide per questo luogo misterioso.

Narni sotterranea: un tuffo nel medioevo tra misteri e sapori

Nel 1979 sei ragazzi del gruppo speleologico di Narni scoprirono, sotto i resti di un antico convento di Domenicani, un piccolo passaggio attraverso un muro, coperto di macerie e di rovi.

Il buio dell’ambiente, l’alta umidità presente e le gocce d’acqua, che cadevano dal soffitto, non lasciavano assolutamente presagire che essi stavano per entrare in uno degli ambienti di quella che diventerà la Narni Sotterranea.

-Pubblicità-

Da quel giorno, aiutati da altri volontari, gli scopritori cominciarono un’opera di scavo e di ripulitura dei resti murari, fin quando, finalmente, nel 1994 il percorso sotterraneo fu aperto al pubblico, con un successo insperato.

Narni sotterranea: un tuffo nel medioevo tra misteri e sapori

La visita è guidata e dura da un’ora a un’ora e mezza secondo il numero dei partecipanti. Per chi non conosce l’italiano mettono a disposizione audio-guide: in inglese, francese e tedesco o testi scritti in: olandese, spagnolo,russo, polacco, portoghese, ebraico, ungherese comprese nel prezzo del biglietto. Su prenotazione i locali sono accessibili a diversamente abili su carrozzina, non vedenti e sordomuti.

LA CELLA

Narni sotterranea: un tuffo nel medioevo tra misteri e sapori

Una piccola cella adiacente, unica nel suo genere, documenta con segni graffiti sulle pareti le sofferenze patite dagli inquisiti, uno dei quali ha voluto lasciare un messaggio attraverso un codice grafico, con simboli alchemico massonici non ancora completamente decifrati. Una serie di casuali coincidenze ha portato a svelare un intricato mistero che si celava dietro quei simboli.

I recenti scavi archeologici hanno permesso di portare alla luce una cripta del XII sec. e l’abside dell’antica chiesa di Santa Maria Maggiore,un tempo cattedrale di Narni. Nella stessa è possibile ammirare, grazie al recente ritrovamento, uno splendido mosaico bizantino del VI sec.

Per ulteriori informazioni:

Associazione Culturale Subterranea
Via San Bernardo 12
05035 NARNI
Telefono 0744/722292 – 339/1041645
www.narnisotterranea.it 

info@narnisotterranea.it

-Pubblicità-

Alla prossima escursione 

Cristina Giordano
Cristina Giordanohttps://appuntisulblog.it/
Ciao a tutti, sono Cristina Giordano, una blogger che si occupa di moda, viaggi, tecnologia, alimentazione e benessere.

9 Commenti

Sottoscrivi
Notificami
9 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
mary pacileo

Adoro l'umbria intera, i suoi abitanti e le bellissime città, bella anche Narni

Mara

ah guarda io amo L'umbria passato il freddo e la neve torno a farci un giro anche io

Unknown

Ci sono dei posti in Italia che sono davvero bellissimi. La presenza di locali raffinati rende il tutto ancora più bello.

Unknown

che belle foto!

PS ti ho scoperta per caso ma il tuo blog mi piace molto, mi sono subito aggiunta ai tuoi lettori fissi!

Il mondo di Chri

è un luogo davvero unico! Mi piacerebbe molto visitarla 😀 Me lo segno 😉

Giusy Loporcaro

Meraviglioso reportage di un paese che sento spesso nominare per la sua bellezza. Mi piacerebbe poterlo visitare quanto prima e terro' presente i tuoi consigli.

Daniela M

Ma che posto bellissimo. Mi piacerebbe poterlo visitare un giorno.

Manuelina

Non sapevo che Narni nascondesse questo tesoro sotterraneo, addirittura con testimonianze di cripte e mosaici bizantini. Grazie per questo meraviglioso tour!

Greta G.

io adoro i borghi storici, e mi piace visitare anche la parte più vecchia, quella sotteranea…. Mi segno Narni per un prossimo week end fuori porta

Articoli Correlati

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina