Perdita di peso con la chirurgia, ma quale?

Date:


Perdita di peso con la chirurgia, ma quale? La chirurgia è il più estremo trattamento raccomandata per l’obesità media, infatti la Chirurgia bariatrica è riservata solo ai casi di obesità grave che sono stati refrattari a tutti gli altri metodi di perdita e controllo del peso.

Ci sono due tipi fondamentali di chirurgia bariatrica (noto anche come chirurgia gastrointestinale), ognuna con uno scopo diverso. I rischi per entrambi sono simili, come lo sono i risultati futuri e il risultato. La chirurgia per la perdita di peso è un intervento chirurgico che viene eseguito allo stomaco o all’intestino (o entrambi) per aiutare una persona a perdere peso. Questo tipo di intervento chirurgico è noto anche come chirurgia bariatrica.

Perdita di peso con la chirurgia, ma quale?

La chirurgia per la perdita di peso è spesso considerata come un’opzione per le persone che hanno un indice di massa corporea alto (IMC) e che hanno provato senza successo altre forme di trattamento per la perdita di peso, come la dieta e l’esercizio fisico.

L’obiettivo principale della chirurgia per la perdita di peso è quello di ridurre l’apporto calorico e/o l’assorbimento dei nutrienti, aiutando così la persona a perdere peso in modo significativo. Ci sono diversi tipi di interventi chirurgici per la perdita di peso, tra cui la gastrectomia a manica, il bypass gastrico e la banda gastrica regolabile.

Chirurgia restrittiva 1 tipo

Perdita di peso con la chirurgia, ma quale?
Perdita di peso con la chirurgia, la pinzatura dello stomaco

Il primo tipo di chirurgia bariatrica per la perdita di peso è ‘restrittiva’ che comprende la ‘pinzatura dello stomaco‘. Lo scopo della chirurgia restrittiva è quello di limitare la quantità di cibo che può essere consumato in una sola volta.

I medici creano una piccola tasca nella parte superiore dello stomaco contenente circa un grammo di cibo, ciò darà una sensazione di pienezza; dopo l’intervento chirurgico, il paziente può mangiare non più di 3/4 tazze di cibo semisolido.

Lo scopo dell’intervento è quello di ridurre la quantità di cibo da ingerire in una sola volta. Una variazione al sacchetto ripieno di cibo è l’avvolgimento di un elastico di silicone intorno alla parte superiore parte dello stomaco.

Poiché non vi è alcuna necessità di tagliare pezzi dello stomaco o intestino, la percentuale di complicanze è inferiore a quella standard della chirurgia restrittiva e il periodo di recupero è inferiore.

Chirurgia restrittiva 2 tipo

Il più noto dei procedimenti è il bypass gastrico. Lo scopo di bypass gastrico e altri tipi di intervento chirurgico di bypass è quello di prevenire l’efficace assorbimento dei nutrienti del cibo ingerito ‘bypassando’ la maggior parte dell’intestino durante il percorso del cibo attraverso il corpo. I risultati del malassorbimento è una riduzione dell’appetito.

Ecco alcuni effetti collaterali comuni della chirurgia di bypass gastrico:

  1. Emorragia: Potrebbe verificarsi una perdita di sangue durante o dopo l’intervento chirurgico.
  2. Lesione di arterie e/o vene: Durante l’intervento, potrebbe verificarsi una lesione delle arterie o delle vene.
  3. Lesione di altre parti dell’intestino: L’intervento potrebbe causare danni ad altre parti dell’intestino.
  4. Lesione delle vie biliari (coledoco): Potrebbe verificarsi una lesione delle vie biliari durante l’intervento.
  5. Reazioni avverse all’anestesia: Alcune persone potrebbero avere reazioni avverse all’anestesia utilizzata durante l’intervento.
  6. Infezioni: Come con qualsiasi intervento chirurgico, esiste il rischio di infezioni.
  7. Coaguli di sangue (trombosi ed embolia): Dopo l’intervento, potrebbe verificarsi la formazione di coaguli di sangue.
  8. Problemi di digestione: Dopo la chirurgia di bypass gastrico, potrebbero verificarsi problemi di digestione come diarrea, nausea o vomito.
  9. Ulcera perianastomotica: Questa è un’ulcera che si forma vicino al punto di connessione tra lo stomaco e l’intestino.
  10. Sindrome di Dumping: Alcune persone possono sviluppare la sindrome di dumping, che provoca sintomi come nausea, sudorazione e diarrea dopo aver mangiato cibi zuccherati o grassi.
  11. Reflusso gastroesofageo: Alcune persone possono sperimentare reflusso gastroesofageo dopo la chirurgia di bypass gastrico.

È importante notare che non tutte le persone che si sottopongono a un intervento di bypass gastrico sperimentano tutti questi effetti collaterali. La gravità e la frequenza di questi effetti possono variare da persona a persona. È fondamentale discutere con il proprio medico i potenziali rischi e benefici della chirurgia di bypass gastrico prima di prendere una decisione.

Sintomi

I sintomi includono un generale indebolimento, svenimento, nausea, sudorazione e diarrea.

A chi serve e come scegliere?

Perdita di peso con la chirurgia, ma quale?
Gastric bypass medical

Ai pazienti che hanno altri problemi fisici che richiedono una perdita di peso e per tornare a uno stile di vita sano. Se state pensando di rivolgervi alla chirurgia per perdere peso, è necessario valutare diverse cose:

  • I rischi della chirurgia sono gravi (si tratta di un intervento chirurgico a tutti gli effetti).
  • Si avrà bisogno per tutta la vita di controlli medici.
  • Sarà necessario apportare modifiche allo stile di vita e alla dieta.
  • Assicuratevi di scegliere un chirurgo esperto, che si preoccuperà di fornire il pieno supporto fisico ed emotivo prima, durante e dopo l’intervento.
  • Dopo una notevole perdita di peso, i trattamenti chirurgici saranno ancora molti, basta pensare alla pelle che pende in eccesso, seni svuotati ecc..

È importante sottolineare che la chirurgia per la perdita di peso non è una soluzione miracolosa e richiede un impegno a lungo termine per adottare uno stile di vita sano, che includa una dieta equilibrata e l’esercizio fisico regolare. Inoltre, la chirurgia per la perdita di peso comporta rischi e complicazioni potenziali, quindi è importante discutere attentamente con il proprio medico i benefici e i rischi prima di prendere una decisione.

Cristina Giordano
Cristina Giordanohttps://appuntisulblog.it/
Ciao a tutti, sono Cristina Giordano, una blogger che si occupa di moda, viaggi, tecnologia, alimentazione e benessere.
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

Articoli Correlati

Che differenza c’è tra crema e unguento? pro e contro

Quando si tratta di lenire e curare la pelle, spesso ci sono diverse opzioni in farmacia o online....

Rumore nelle orecchie, cause e cura acufene

I sintomi dell’acufene variano da persona a persona e possono includere uno squillo che va e viene o...

Epilazione laser alle ascelle: quanto dura e quanto è sicura?

I peli superflui sono tra gli inestetismi più detestati in assoluto. Soprattutto nei mesi caldi, sono tantissime le...

4 motivi per non detergere il viso la mattina

L'annoso dibattito: detergere o non detergere il viso la mattina? Detergere il viso mattina e sera è un...
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
error: Content is protected !!