Storia cinese imperatori 10 fatti poco noti

Date:

Storia cinese imperatori 10 fatti poco noti e interessanti, aneddoti e curiosità insoliti della loro vita nell’antica Cina. Nei tempi antichi, gli imperatori avevano un potere quasi illimitato e i governanti dell’antica Cina erano chiamati i Figli del Cielo. Tutti idolatravano queste persone e ogni loro capriccio si realizzava all’istante.

Storia cinese imperatori 10 fatti poco noti

La Cina, che è una delle civiltà più antiche del mondo, sede della più grande popolazione al mondo e avendo visto molte dinastie e imperatori, può sicuramente scoprire molte gemme interessanti e informative.

Il più giovane imperatore della Cina – Abdicazione e vita successiva dell’imperatore Puyi

Aisian-Gioro (il suo cognome Manciù) Pu Yi fu l’ultimo imperatore della Cina. Ha avuto una vita particolarmente interessante durante l’era turbolenta del cambiamento in Cina.

Puyi, l’ultimo imperatore della Cina, abdicò nel 1912, segnando la fine della dinastia Qing e dell’era imperiale in Cina. In seguito divenne l’imperatore fantoccio del Manchukuo, uno stato controllato dai giapponesi durante la seconda guerra mondiale.

Dopo la guerra, Puyi fu catturato dall’Unione Sovietica e tornò in Cina, dove trascorse diversi anni in prigione. Fu rilasciato nel 1959 e divenne giardiniere a Pechino fino alla sua morte nel 1967.

I seguenti fatti ti aiuteranno a capire meglio l’Ultimo Imperatore. Pu Yi è stato il più giovane imperatore all’età di due anni. L’abdicazione di Pu Yi dal trono segnò la fine della Cina imperiale. Anche conosciuto come Henry è stato il primo imperatore a imparare l’inglese e indossare costumi.

L’ultimo imperatore fu il primo imperatore a divorziare. Pu Yi ha scontato 10 anni di carcere come criminale di guerra e ha trascorso gli ultimi 8 anni come normale cittadino della RPC.

-Pubblicità-
Storia cinese imperatori 10 fatti interessanti
Imperatori cinesi 10 fatti interessanti

L’ultimo imperatore, che racconta la storia della vita di Pu Yi, è un film biografico epico italo-britannico del 1987. Ha ricevuto nove Oscar alla 60esima cerimonia di premiazione.

L’imperatore Di Xin amava navigare in un lago di vino.

Uno degli imperatori dell’anticaCina navigò in canoa sui laghi del vino, fatto per suo ordine. Quando il regno di Di Xin si stabilì, e la vita divenne più o meno misurata, il successore della famiglia della grande dinastia commissionò la costruzione di una vasca del vino e di un’isola. 

Il centro del “serbatoio”, era decorato con un’isola con alberi, i cui rami erano appesi con carne. Di Xin e le sue concubine trascorrevano le serate alla deriva in canoe, bevendo vino e mangiando salumi.

Xuanzong mantenne 40.000 concubine

Sembra che questo sovrano fosse insaziabile, ricordava a malapena nemmeno una delle sue 40.000 concubine. Nell’antica Cina, era consuetudine licenziare l’harem dell’imperatore dopo la fine del suo regno. Ma Xuanzong regnò per 44 anni e le dimensioni dell’harem aumentarono fino a quella cifra. 

La tomba dell’imperatore Qin Shi Huang sepolto con il suo esercito.

La tomba contiene migliaia di guerrieri di terracotta a grandezza naturale di 8.000 guerrieri di terracotta, ciascuno realizzato in modo unico con uniformi, armi e carri diversi. Questo esercito fu sepolto con l’imperatore per proteggerlo nell’aldilà.

Storia cinese imperatori 10 fatti interessanti
L’esercito di terracotta – Qin Shi Huang

Dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, l’Esercito di Terracotta è in realtà un mausoleo, non un’opera d’arte. Creato alla fine del III secolo a.C., era dedicato al primo imperatore della Cina, Qin Shi Huang.

Rappresenta l’esercito dell’Imperatore che doveva essere sepolto con lui per proteggerlo nell’aldilà. L’Esercito di Terracotta è composto da oltre 8.000 soldati e 130 carri con 520 cavalli che li trainano e 150 cavalli di cavalleria. Include anche musicisti e acrobati. 

-Pubblicità-

Grande Muraglia Cinese – Protezione dai vicini ostili

Storia cinese imperatori 10 fatti interessanti
Grande Muraglia Cinese

La storia della Grande Muraglia Cinese ha più di 2000 anni. Cominciò durante il periodo primaverile e autunnale (770–476 a.C) e fu ricostruito l’ultima volta come difesa durante la dinastia Ming (1368–1644).

Piedi di loto

La dinastia Tang introdusse la tradizione dannosa della legatura delle gambe. La pratica costringeva le donne cinesi a legare strettamente le gambe per cambiare forma e dimensione. Il risultato era comunemente noto come i piedi di loto.

Secondo la tradizione dei piedi di loto, i piedi legati e le scarpe a punta di una donna erano considerati un segno di bellezza. Questa usanza era originariamente praticata dai ballerini di corte, ma in seguito le donne delle classi elite della dinastia Tang adottarono l’idea di apparire eleganti.

Da concubina a imperatrice

Storia cinese imperatori 10 fatti interessanti
Imperatrice vedova Cixi

Cixi nacque nel 1835 e proveniva da una nobile famiglia Manciù, un gruppo etnico che governò la Cina per quasi due secoli. Da adolescente, fu scelta come concubina dell’imperatore Xianfeng, che attirò l’attenzione su di lei per il suo ingegno. Nel 1856, lei e suo marito nacquero l’unico figlio ed erede di Tongzhi, e da concubina si trasformò in sposa.

-Pubblicità-

Imperatrice di seta

Secondo antichi testi, la mitica imperatrice Xi Ling Shi scoprì il processo di produzione della seta nel 27° secolo a.C. Si dice che l’imperatrice abbia imparato a conoscere la seta mentre beveva il tè del pomeriggio. Era seduta nel suo giardino e vide i bachi da seta che mangiavano foglie di gelso e tessevano bozzoli in giardino. i cinesi chiamano ancora l’imperatrice Xi Ling Shi la “madre del baco da seta”.

A Wen Xuan piaceva andare in giro nudo con il trucco in faccia.

L’antico sovrano cinese Wen Xuan aveva una strana dipendenza. L’imperatore si denudava, si truccava e in questa forma camminava per le innumerevoli camere da letto del palazzo, anche i freddi inverni non potevano fermarlo.

L’imperatore cinese Wu Qin muore in una competizione di wrestling

Il desiderio di dimostrare il suo potere ha rovinato l’imperatore Wu. L’imperatore Wu aveva una corporatura abbastanza muscolosa e amava molto mostrare il suo potere. La passione per dimostrare la forza fisica ha giocato uno scherzo crudele sull’imperatore. 

Uno dei più famosi uomini forti cinesi, Meng Yue, sfidò il sovrano a una competizione in cui era necessario alzare un calderone di ghisa sopra la sua testa. Meng Yue vinse ma il calderone gli ccadde in testa e mori otto mesi dopo.

L’imperatore Wu di Han inviò diplomatici in Occidente

Nel 138 a.C., l’imperatore Wu di Han inviò Zhang Qian in una missione diplomatica in Asia centrale per stabilire relazioni commerciali con le regioni occidentali, portando all’apertura della Via della Seta Strada.

La storia d’amore dell’imperatore Xuanzong con Yang Guifei

L’imperatore Xuanzong di Tang era profondamente infatuato della bellissima concubina Yang Guifei. La loro tragica storia d’amore, inclusa la ribellione di An Lushan, è immortalata nella letteratura e nell’opera cinese.

I dieci codici etici dell’imperatore Taizong di Tang

L’imperatore Taizong di Tang formulò dieci codici etici per i suoi funzionari, sottolineando la benevolenza, la giustizia, l’armonia e l’integrità. Questi codici servirono come bussola morale per i funzionari governativi durante il suo regno.

Spedizione dell’Imperatore Yongle alla flotta del tesoro Ming

L’imperatore Yongle dei Ming commissionò la costruzione di una vasta flotta di navi del tesoro, guidate dall’ammiraglio Zheng He, che si imbarcò in sette spedizioni nel sud-est asiatico, nell’Oceano Indiano e L’Africa orientale, una vetrina per l’abilità marittima della Cina.

Le leggi severe e le dure punizioni dell’imperatore Hongwu

L’imperatore Hongwu di Ming era noto per le sue severe punizioni, inclusa la pena capitale per reati minori. Le sue leggi severe e le dure punizioni riflettevano la sua determinazione a mantenere l’ordine e la disciplina nel suo impero.

Interesse dell’imperatore Kangxi per la scienza e la tecnologia occidentale

l’imperatore Kangxi di Qing era affascinato dalla scienza e dalla tecnologia occidentale. Invitò i missionari gesuiti alla sua corte, incoraggiandoli a tradurre opere scientifiche occidentali in cinese e a condividere le loro conoscenze di astronomia, matematica e altri campi.

Vasta collezione di manufatti culturali dell’imperatore Qianlong

l’imperatore Qianlong di Qing accumulò una vasta collezione di manufatti culturali, inclusi dipinti, calligrafia e antichità. Ha fondato la Sala delle Rarità nella Città Proibita per ospitare la sua vasta collezione.

La Riforma dei Cento Giorni dell’Imperatore Guangxu

Nel 1898, l’Imperatore Guangxu di Qing avviò una serie di riforme modernizzate note come Riforma dei Cento Giorni, volte a trasformare la Cina in una nazione moderna. Tuttavia, le riforme furono ostacolate dalle forze conservatrici all’interno della corte Qing.

Storia della Cina e sistema dinastico

La storia della Cina fornisce una visione straordinaria del sistema dinastico e di come funzionava, e con l’aiuto di testi storici e il lavoro degli archeologi, possiamo creare un’immagine di come era la vita nell’antica Cina. Molte di queste informazioni e argomenti interessanti sulla Cina provengono da storie e manufatti associati agli imperatori cinesi, le cui vite sono ampiamente documentate.

Cristina Giordano
Cristina Giordanohttps://appuntisulblog.it/
Ciao a tutti, sono Cristina Giordano, una blogger che si occupa di moda, viaggi, tecnologia, alimentazione e benessere.
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

Articoli Correlati

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina