Storia dei trasporti dalle origini a oggi

Date:

Storia dei trasporti dalle origini a oggi. I mezzi di trasporto sono utilizzati per trasportare persone e merci da un luogo all’altro. Lo sviluppo dei trasporti ci ha portato dalla semplice canoa ai viaggi nello spazio, e non è detto dove possiamo andare dopo e come arrivarci. Di seguito una breve storia dei trasporti, dai primi 900.000 anni fa ai giorni nostri.

Sia a terra che in mare, le persone hanno sempre cercato di viaggiare per terra e di trasferirsi in posti nuovi. 

Tipi di trasporto

  • Trasporto su acqua. Il trasporto via acqua varia a seconda dei suoi usi, dove le barche vengono utilizzate nei canali marittimi e nei fiumi, per trasportare un piccolo numero e carichi semplici. Per quanto riguarda i mari e gli oceani, il metodo di trasporto via acqua appropriato è la nave e per il trasporto di grandi carichi, necessita di trasporto d’acqua con motori di grandi dimensioni.
  • Trasporto stradale. Uno dei mezzi di trasporto più diffusi, ampiamente disponibile, che variano a seconda delle necessità; auto, autobus, moto, camion, treni e motoslitte, tutti azionati da ruote.
  • Trasporto ferroviario. Nel 1776, James Watt inventò il primo motore a vapore da utilizzare nei treni. Nel 1807 fu aperta la prima ferrovia che utilizzava carri trainati da cavalli, collegando Swansea e Mumbles nel Galles sudoccidentale, in Gran Bretagna.
  • Trasporto aereo. Il trasporto aereo dipende da veicoli a motore, in particolare aerei, come per i veicoli che non sono dotati di motore; Come: alianti, mongolfiere e dirigibili utilizzati per l’intrattenimento. Gli aeroplani sono considerati uno dei mezzi di trasporto più veloci, superati solo dai razzi spaziali.

Storia dei trasporti: Barche e Cavalli

Storia dei trasporti. Il trasporto nell’antichità era molto lento, poiché le persone si spostavano a piedi da un luogo all’altro trasportando merci sulla testa e sulla schiena, oppure le trascinavano sulla terra.

1. Barche

Gli esseri umani hanno sfruttato gli elementi della natura e i vari mezzi che pensavano li avrebbero aiutati nel movimento, e tra questi strumenti ci sono le barche. Gli abitanti dell’Australia 60.000 – 40.000 anni fa furono i primi a potersi muovere attraverso il mare, anche se ci sono testimonianze storiche che l’uomo primitivo riuscì ad attraversare il mare circa 900.000 anni fa.

Storia dei trasporti dalle origini a oggi
canoa Pesse

Le prime barche conosciute erano semplici navi di tronchi, note come spine, realizzate intagliando un tronco d’albero. Le prove di questi veicoli galleggianti provengono da oggetti risalenti a circa 10.000-7.000 anni fa. La canoa Pesse è la più antica barca risalente al 7600 aC, costruita da un tronco scavato di pino silvestre, selce e avorio di elefante. In seguito fu inventato il remo per guidare la barca, utilizzando la corteccia d’albero, poi il legno e altri materiali. Dopo l’ultima glaciazione, intorno al 6000 a.C., nelle regioni glaciali ricorsero all’invenzione delle slitte come mezzo per la ricerca di cibo e trasporto. 

Intorno all’anno 3100 aC, gli antichi egizi inventarono la barca a vela, e la realizzarono con fasci di canne di papiro legati insieme. E verso l’anno 2700 aC cominciarono a usare navi di legno per commerciare via mare.

Cavalli

Nel corso degli anni i nostri antenati hanno imparato a utilizzare gli animali per il trasporto di carichi e merci addomesticando asini e cavalli tra il 5000 a.C. e 3000 aC. Gli antichi egizi usavano anche i buoi per trasportare pesanti pietre dalle cave ai luoghi di costruzione di templi e li usavano anche per trainare i carri per la sepoltura dei morti.

Carri e ruota

Storia dei trasporti dalle origini a oggi
vaso Bronocice

Alcuni antichi notarono che i tronchi usati come pulegge aiutavano a spostare carichi pesanti. Questo potrebbe aver portato all’invenzione della ruota. Nel tardo Neolitico, i Sumeri in Mesopotamia realizzarono il primo veicolo a ruote intorno al 3500 a.C. Il primo oggetto datato di quel periodo è il “vaso Bronocice”, un vaso in ceramica raffigurante un carro a quattro ruote con due assi.

Motori a vapore: piroscafi, automobili e locomotive

Piroscafi

Storia dei trasporti. Nel diciannovesimo secolo, il piroscafo rivoluzionò la navigazione. Nel 1783, un inventore francese, Claude de Jouffroy, costruì il “Pyroscaphe”, il primo piroscafo al mondo. Nel 1807, Clermont completò un viaggio di 150 miglia da New York ad Albany che impiegò 32 ore, con una velocità media di circa cinque miglia orarie. 

Automobili – Moto – Biciclette

The FIRST Steam Motorcycle in the world, ROPER 1869 year!

Nel 1769 un francese, Nicolas Joseph Cugnot, cercò di adattare la tecnologia del motore a vapore a un veicolo stradale: fu inventata la prima automobile. Tuttavia, il motore era talmente pesante da permettere una velocità massima di 2,5 miglia orarie. Un’altra autovettura simile fu il “Roper Steam Velocipede”, sviluppata nel 1867, la bici a vapore a due ruote è considerata da molti storici la prima motocicletta al mondo.

L’industria automobilistica iniziò solo dopo la progettazione e la fabbricazione dei motori. Nel periodo dal 1860 al 1880, il francese Étienne Lenoir e i tedeschi Nicholas Otto ed Eugene Langen inventarono il motore a combustione interna. Lenoir realizzò il primo modello di auto nel 1860. Nel 1885, il tedesco Karl Benz realizzò la prima auto a benzina. Nel 1886, Lenoir utilizzò un carburante idrocarburico liquido con una miscela di carburante primitiva. 

Nel 1886 Daimler creò il primo veicolo da trasporto a quattro ruote. Nel 1888, l’inglese Dunlop iniziò a utilizzare ruote di gomma gonfiate nelle automobili (invece di ruote di legno). Nel 1891, William Morrison introdusse le auto elettriche negli Stati Uniti.

Locomotiva

Una modalità di trasporto terrestre, alimentata da un motore a vapore, era la locomotiva, inventata nel 1801 dall’inventore britannico Richard Trevithick. Tre anni dopo introdusse una locomotiva su rotaia. Nel 1863 fu costruita la prima ferrovia sotterranea a Londra. Entro il 1870, le rotaie di ferro negli Stati Uniti si estendevano da costa a costa, collegando più regioni interne che mai. Nel 1890 iniziò a funzionare il primo treno elettrico della metropolitana di Londra e la Central Line fu aperta nel 1900.

Macchine moderne: sottomarini, aeroplani e astronavi

Sottomarini

Il primo sottomarino navigabile fu inventato nel 1620 da Cornelis Drebbel dei Paesi Bassi. Costruito per la Royal Navy inglese, il sottomarino Drebbel poteva rimanere sott’acqua per un massimo di tre ore ed era azionato da remi. Tuttavia, il sottomarino non fu mai utilizzato in combattimento fino al XX. In seguito ci furono importanti traguardi, come il varo nel 1776 della “tartaruga  portatile a forma di uovo, il primo sottomarino militare a essere utilizzato in combattimento. C’era anche il sottomarino “Plongeur” ​​della Marina francese, il primo sottomarino a propulsione meccanica.

Infine, nel 1888, la Marina spagnola lanciò il “Peral”, il primo sottomarino elettrico a batteria, che fu anche il primo sottomarino militare completamente efficiente. Fu costruito da un ingegnere e marinaio spagnolo di nome Isaac Peral con un tubo lanciasiluri, due siluri, un sistema di rigenerazione dell’aria e il primo sistema di navigazione subacquea completamente affidabile con una velocità sott’acqua di 3,5 miglia orarie.

Mongolfiere

Fin dai tempi antichi, il desiderio dell’uomo d’imitare gli uccelli fece fare molti tentativi. I faraoni hanno lasciato disegni che li mostrano mentre volano con le ali. Cinesi, Greci e Sassanidi hanno storie leggendarie sul volo. A metà del XVI secolo, l’artista Leonardo da Vinci disegnò numerosi progetti per uno strumento alato e battente a forma di uccello chiamato ornitottero, una macchina progettata per lo zaino in spalla. È stato ispirato dal modo in cui volano gli uccelli e dal movimento delle loro ali.

Dopo alcuni decenni di tentativi di volo, l’8 agosto 1709, il brasiliano Bartolomeo de Gusmão effettuò il primo volo in mongolfiera. L’esperimento non ebbe successo. Poi il francese Jacques Charles nel 1783 d.C. inventò il primo dirigibile a idrogeno. Il 19 settembre 1783 i fratelli Montgolfier volarono in mongolfiera. Nel 1785 Jean-Pierre Blanchard inventò il paracadute.

Aeroplani

L’inizio del secolo XX fu l’alba di una nuova era nella storia dei trasporti, quando due fratelli americani, Orville e Wilbur Wright, lanciarono il primo volo aereo ufficiale nel 1903, avevano inventato il primo aeroplano del mondo. Il trasporto in aereo iniziò con la messa in servizio degli aerei nel giro di pochi anni durante la prima guerra mondiale. 

Nel 1919, gli aerei britannici John Alcock e Arthur Brown effettuarono il primo volo transatlantico, attraversando dal Canada all’Irlanda. Nello stesso anno, i passeggeri hanno potuto volare per la prima volta a livello internazionale.

Più o meno nello stesso periodo in cui i fratelli Wright volavano, Paul Cornu, l’inventore francese, iniziò a sviluppare veicoli ad ala rotante. E il 13 novembre 1907, l’elicottero “Cornu”, composto solo da pochi altri tubi, motori e rotori, raggiunse un’altitudine di circa un piede mentre era in aria per circa 20 secondi. Con ciò, Cornu avrebbe affermato di essere stato alla guida del primo volo in elicottero.

Astronavi

Nel 1957, l’Unione Sovietica sorprese gran parte del mondo occidentale con il successo del lancio dello Sputnik, il primo satellite a entrare nello spazio. Quattro anni dopo, i russi lo seguirono inviando il primo uomo, il pilota Yuri Gagaran, nello spazio a bordo della Vostok 1.

Questi risultati darebbero il via a una “corsa allo spazio” tra l’Unione Sovietica e gli Stati Uniti che culminò con gli americani che avrebbero ottenuto forse la più grande serie di vittorie consecutive dei rivali nazionali. Il 20 luglio 1969, il modulo lunare della navicella Apollo, che trasportava gli astronauti Neil Armstrong e Buzz Aldrin, toccò la superficie della luna.

Storia dei trasporti dalle origini a oggi

Storia dei trasporti dalle origini a oggi
Storia dei trasporti dalle origini a oggi

Storia dei trasporti. Sulla base del grande sviluppo scientifico nel campo delle tecnologie intelligenti e dell’intelligenza artificiale, e dei risultati della Quarta e della Quinta Rivoluzione Industriale, assisteremo nei prossimi anni a nuovi mezzi e attrezzature per il trasporto.

Cristina Giordano
Cristina Giordanohttps://appuntisulblog.it/
Ciao a tutti, sono Cristina Giordano, una blogger che si occupa di moda, viaggi, tecnologia, alimentazione e benessere.
Sottoscrivi
Notificami
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

Articoli Correlati

7 motivi della caduta di Roma 476 d.C.

La fine dell'Impero Romano d'Occidente fu una combinazione di debolezze interne e pressioni esterne. 7 motivi della caduta...

La storia del circo dai tempi antichi a oggi, 7 step

Oltre al pane, l’umanità ha sempre avuto bisogno di spettacoli. Avvicinati e ammira le meraviglie dell'arte circense e...

Come pagare all’estero 8 modi affidabili

Quando si viaggia all'estero, è essenziale sapere come pagare beni e servizi in modo sicuro ed efficiente. Ecco...

Orientato al Cliente ed Efficiente Gestione dei Ritardi e delle Cancellazioni

I ritardi o le cancellazioni dei voli sono sempre una possibilità, ma come gestirli in modo adeguato? Fiducia e...
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
error: Content is protected !!