Napoli 12 siti tra arte, pizza e caffè espresso

Napoli 12 siti tra arte, pizza e caffè espresso

Napoli 12 siti tra arte, pizza e caffè espresso

Napoli, una città del Sud Italia con oltre 2000 anni di storia. Tra siti archeologici, tour storici tra la migliore pizza e caffè espresso, c’è sempre qualcosa da scoprire a Napoli.

Napoli è una grande città d’arte in Campania nota per la storia e il cibo come la pizza margherita e il caffè espresso. L’arte e architettura gotica e barocca che ospita è tra le migliori al mondo! Guida rapida a Napoli, 12 siti storici tra arte, la migliore pizza e caffè espresso. Città pittoresca, grintosa e caotica ma autentica e meravigliosa in ogni periodo dell’anno, meta di turisti italiani e stranieri che la preferiscono per le proprie vacanze. Anche durante il Ferragosto, quando la città è quasi vuota, si avverte una forte energia nell’aria. 

Esplora Napoli a piedi

Ecco un itinerario da fare a piedi in grado di farti vedere Napoli da Spaccanapoli con San Gregorio Armeno e Duomo di S.Gennaro, fino al caffè e sfogliatella al Gambrinus. Pranzo con la migliore pizza, lungomare con Castel dell’Ovo, Piazza Municipio con Palazzo Reale e Basilica Reale Pontificia San Francesco da Paola.

Dalla stazione centrale fino al lungomare

Napoli, 12 siti tra arte, pizza e caffè espresso
Mappa di Napoli

Partendo dalla stazione centrale di Napoli, percorri Corso Umberto I fino a intersecare Il nostro tour inizia dal centro storico di Napoli, la zona Decumani con tre strade principali che vanno da est-ovest, da “Spaccanapoli“, con due chiese storiche: Chiesa San Domenico Maggiore e Complesso monumentale della Chiesa di Santa Chiara e Basilica Santuario del Gesù Vecchio. Al crocevia con l’Università degli Studi di Napoli Federico II, prendi per mezzocannone che ti porta a “Spaccanapoli” è un’area situata lungo la strada lunga e stretta che attraversa il centro storico di Napoli. Imbocchi via Duomo con la Cattedrale di S.Gennaro, poi via dei Tribunali dove si trova uno degli ingressi per Napoli Sotterranea.

1- Basilica San Giovanni Maggiore

Napoli 12 siti tra arte, pizza e caffè espresso
Basilica San Giovanni Maggiore

La Basilica presenta un ingresso principale che svetta sulle omonime rampe di San Giovanni, alle spalle di via Mezzocannone,  dalla con un soffitto dalla doppia cupola del Lazzari tutto in legno e l’altare maggiore in Pietra. Un vero gioiello architettonico dove si svolgono diverse iniziative culturali oltre che funzioni religiose, nascosta nel cuore di Napoli, tra i palazzi di via mezzocannone e largo Banchi nuovi.

2- Complesso Monumentale di Santa Chiara

Napoli 12 siti tra arte, pizza e caffè espresso
Merli del Monastero
Napoli 12 siti tra arte, pizza e caffè espresso
Entrata al Monastero

Complesso monumentale Santa Chiara di suggestiva bellezza e di grande spiritualità nel cuore di Napoli con la Chiesa molto grande. Il punto focale del complesso è il Chiostro, affrescato sui quattro lati e sulle volte, si immette nella parte interna dove si attraversa un passaggio con colonne e sedute interamente ricoperte di maioliche decorate. Sito scelto dal film Lacrime napoletane con Angela luce e il mitico Mario Merola.

3- Basilica Santuario del Gesù Vecchio

Napoli 12 siti tra arte, pizza e caffè espresso
Basilica Santuario del Gesù Vecchio

Basilica Santuario del Gesù Vecchio è un capolavoro d’arte barocca e l’Immacolata di don Placido è un simbolo intenso della fede del popolo napoletano nella storia La facciata venne realizzata sul finire del XVII secolo da Giovan Domenico Vinaccia in stile barocco, dall’andamento leggermente convesso: al centro si apre il portone d’accesso, sovrastato da una grande finestra rettangolare.

4- Via San Gregorio Armeno e i presepi

Napoli, 12 siti tra arte, pizza e caffè espresso
via S. GREGORIO ARMENO

Sulla stretta Via San Gregorio Armeno sono in vendita numerosi souvenir tipici napoletani tra cui figurine di Pulcinella, un personaggio classico di marionette napoletane originatosi nella Commedia dell’Arte, il “corno”, un simbolo locale di fortuna, così come i numerosi “pastori”: presepi artigianali.

READ  La Spezia, cosa vedere tra il moderno e l'antico

5- Cattedrale di S.Gennaro

Napoli, 12 siti tra arte, pizza e caffè espresso
STATUA S.GENNARO

La Cattedrale di S.Gennaro è il Duomo di Napoli con la tomba di San Gennaro con varie cappelle e un museo interno. Una Cattedrale immensa, stracolma di opere d’arte e ricchissima di storia, una delle tante meraviglie di Napoli. Emblema dell’arte barocca, è l’unica perla di bellezza restaurata in città. L’ingresso è gratuito, a eccezione per una piccola aula con un antichissimo mosaico il cui accesso costa 2 euro a persona. Molto suggestiva la cripta di S. Gennaro interamente in marmo con profusione di marmi e argenti.

Pomeriggio a Napoli sul lungomare

Durante il pomeriggio arriva sul lungomare di Via Partenope di fronte al castello dell’Ovo, dove a ridosso del mare trovi la villa comunale, Piazza del Plebiscito, Basilica Reale Pontificia San Francesco da Paola, lo storico bar Gambrinus, il Maschio Angioino, la galleria borbonica e Teatro di San Carlo. Fai un giro in Piazza Plebiscito, un’ampia piazza con colonne sede della Basilica S.Francesco di Paola, con struttura circolare e del Palazzo Reale, palazzo del XVII secolo con arredi d’epoca e sfarzosa sala da ballo. Gusta un caffè al famoso Gambrinus in via Chiaia e guarda uno spettacolo al Teatro San Carlo.

6- Castel dell’Ovo

Napoli, 12 siti tra arte, pizza e caffè espresso
Castel dell’Ovo

Sul lungomare di Via Partenope sorge maestoso sull’antico Isolotto di Megaride il Castel dell’Ovo. Il cui nome potrebbe risalite a una leggenda napoletana che parla dell‘uovo che Virgilio avrebbe nascosto all’interno di una gabbia nei sotterranei del castello. L’accesso alla struttura esterna e superiore è gratis. Raggiungete la terrazza superiore dove ci sono i cannoni e affacciatevi da vari punti per ammirare gli scorci più belli di Napoli con il porto di Mergellina, mentre dal lato opposto si può ammirare il Vesuvio con la penisola sorrentina e l’isola di Capri.

7- 8 Piazza Plebiscito e Basilica S.Francesco di Paola

Napoli, 12 siti tra arte, pizza e caffè espresso
PIAZZA PLEBISCITO E CHIESA

Piazza Plebiscito, simbolo del nuovo “Rinascimento napoletano”, si presenta piuttosto grande e insolita dalla forma semicircolare con colonne in stile neoclassico che circondano la facciata della chiesa del 1800 in stile Pantheon ricca di sculture e dipinti. La chiesa di San Francesco di Paola ospita matrimoni e messe in un contesto architettonico molto particolare. La piazza è pedonale con 2 statue equestri, su cui si affaccia il Palazzo Reale in stile neoclassico.

9- Teatro di San Carlo in via S.Carlo 98

Un teatro regio inaugurato nel 1737 con 1470 posti, con facciata progettata dal Piccolini e visite guidate. se non hai tempo per un’esibizione, vai dentro e ammira questo bellissimo teatro. L’architettura interna lascia a bocca aperta, curata nei minimi particolari, ti riporta indietro di secoli.

10- Galleria Umberto I in via S.Carlo a Toledo

Napoli, 12 siti tra arte, pizza e caffè espresso
Galleria Umberto I

Di fronte al teatro si trova la Galleria Umberto I che comprende quattro edifici di cinque piani uniti da una luminosa cupola centrale. Una tappa imperdibile per turisti, ma anche per chi fa il solito “struscio” di via Toledo.

11- Galleria Borbonica

Napoli 12 siti tra arte, pizza e caffè espresso
Galleria Borbonica in via Chiaia

Le strade dietro al bar portano a un’altra entrata per Napoli Sotterranea e alla Galleria Borbonica, un antico tunnel che collega il palazzo alle caserme, adibito a rifugio nella seconda guerra mondiale. Voluta nel 1853 da Ferdinando II di Borbone per unire il Palazzo Reale con piazza Vittoria e permettere un accesso rapido a Palazzo Reale da parte delle truppe e una via di fuga verso il mare per i sovrani napoletani. La Galleria è stato usato sia come rifugio anti-aereo e deposito giudiziario. Lungo il percorso si trovano pozzi, cisterne, cavità, resti della vita quotidiana durante la guerra, enormi frammenti di statue e vecchi veicoli degli anni 50, ’60 e ‘ 70.

12- Napoli Sotterranea vico S.Anna di Palazzo 52

Napoli, 12 siti tra arte, pizza e caffè espresso
Complesso Monumentale San Lorenzo Maggiore- Napoli Sotterranea

La Napoli Sotterranea è un sistema sotterraneo di antiche catacombe, tunnel, grotte, cisterne e rifugi accessibili tramite tour guidato. Accessibile sia dal vico S.Anna che in via dei Tribunali e dal Complesso Monumentale San Lorenzo Maggiore tra le più antiche della città, ubicata nel centro antico, presso piazza San Gaetano. Percorso che dura circa un’ora per la modica cifra di 10€.

READ  Salerno: visita la città portuale e il centro storico

Dove gustare caffè, pasticcini e gelato

  • Gran Caffè Gambrinus via Chiaia 1- Fondato nel 1860, il Gran Caffé Gambrinus è uno dei bar più antichi di Napoli dove servono pasticcini, gelati e cocktail sia al bancone che in una saletta interna. Uno storico caffè letterario del 1860 con arredi eleganti in stile liberty. Assicurati di ottenere la specialità locale, le sfogliatelle.
  • Bar Mexico piazza Dante- Per un espresso cremoso autentico napoletano vai in Piazza Dante nel famoso Bar Mexico, caffè storico dove il caffè, dalla miscela sudamericana e preparato in modo tradizionale, è zuccherato dal barman.

Mangia un Gelato da Fantasia Gelati in via Chiaia 186

Fantasia Gelati è una gelateria vicino piazza carità, a due passi da via Toledo. Locale molto carino con prezzi medi, un cono con cialda da euro 2,50. In estate potrebbe essere un ottimo sostituto di un pranzo.

Dove mangiare a Napoli

Napoli, 12 siti tra arte, pizza e caffè espresso
Pizzeria Da Michele

Pizza margherita e marinara alla Pizzeria da Michele.

Finalmente ora di pranzo fermati alla famosa Pizzeria Da Michele, un’azienda a conduzione familiare dal 1870, dove è possibile ottenere “la migliore pizza del mondo”. Nota per aver ospitato nel suo piccolo locale vivace l’attrice Julia Roberts che ha mangiato la pizza qui nel film “Mangia, prega, ama”. L’attesa per essere chiamati è piuttosto lungo, circa 1 ora. La pizza é molto buona, ma la scelta è limitata tra margherita e marinara, perfino la birra solo Nastro Azzurro. Prezzo super competitivo (9€ per pizza e birra). Servono la famosa Pizza Margherita, dal nome di una regina italiana con gli ingredienti rossi, verdi e bianchi (pomodori, basilico e mozzarella), i colori della bandiera italiana. Una pizza parte del patrimonio napoletano!

Pizzeria Baldi

Napoli 12 siti tra arte, pizza e caffè espresso
Pizzeria Baldi- targa commemorativa

Pizzeria Baldi (dove fu inventata la Pizza Margherita nel 19 ° secolo) Salita Sant’Anna di Palazzo 1/2, commemorata da una targa esposta lungo la strada. Locale da fuori bellissimo ma di autentico non c’è nulla. E’ d’obbligo la prenotazione che varia da un minino di 15 a 30 minuti di attesa, dopo l’entrata o ai tavoli fuori si aspetta altri minuti. Le pizze tradizionali costavano un pò troppo e dato che l’attesa è diventata di 15 minuti, ho rinunciato a mangiare scegliendo un’altra pizzeria lungo via Chiaia.

Pizzeria ” Le sorelle Bandiera”

Napoli 12 siti tra arte, pizza e caffè espresso 1 Fantasia Gelati a Napoli

La pizzeria “le sorelle Bandiera” vicinissima all’uscita di Napoli Sotterranea, è la sede dove è nata la prima pizza geotermica in Italia il cui impasto lievita in camere tufacee. L’idea di Enzo Albertini, presidente di ‘Napoli Sotterranea‘. Quì servono pizze tonde grandi e la famosa pizza a portafoglio molto squisita, impasto leggero e super digeribile con ingredienti di qualità

Dove alloggiare a Napoli

L’area sul lungomare vicino a Castel dell’Ovo ha diversi hotel in una posizione ideale. L’Hotel Royal Continental, l’ Hotel Excelsior e il Grand Hotel Santa Lucia si trovano l’uno accanto all’altro, offrendo ugualmente viste sul mare e un facile accesso al porto. Per girare la città a piedi meglio scegliere un alloggio vicino a Chiaia o Vomero.

Come arrivare a Napoli

Napoli 12 siti tra arte, pizza e caffè espresso
Funicolare piazzetta Duca D’Aosta, Napoli
Napoli 12 siti tra arte, pizza e caffè espresso
Gradoni antistanti la piazzetta a Napoli
  • Funicolare di Chiaia permette di raggiungere il quartiere del Vomero e Castel Sant’Elmo, una delle quattro in servizio a Napoli ed è quella più antica: risale a fine ‘800. In pochi minuti si può partire da piazza Amedeo e arrivare al Vomero nei presso di piazza Vanvitelli (e viceversa), la sommità del colle che sovrasta a 360° la città. Per chi non ha problemi fisici consiglio di salire l’antica gradinata di 414 scalini che offre scorci e ispirazioni uniche.
  • I collegamenti per la città abbastanza efficienti sia se viaggiate in auto, via mare, via aerea o con il treno. I treni per Napoli arrivano presso la stazione di Napoli Centrale, il principale scalo della città e il settimo in Italia per numero di passeggeri. Una stazione raggiunta anche dall’Alta Velocità, operata sia da Trenitalia che dalla compagnia Italo.

4 thoughts on “Napoli 12 siti tra arte, pizza e caffè espresso

  1. Sono stata a Napoli solo due volte nella vita ma i miei ci vengono spesso e anche loro mi hanno parlato di queste meraviglie solo che vederle è tutta un’altra cosa!

Leave a Review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *